Google e il walkie-talkie stile Star Trek

Google e il walkie-talkie stile Star Trek
da in Google, Tecnologia, Star Trek
Ultimo aggiornamento: Martedì 24/11/2015 10:47

    Google Star Trek

    Google sta lavorando a un dispositivo preso in prestito direttamente da Star Trek: trattasi del celeberrimo sistema di comunicazione stile walkie talkie posizionato in prossimità del cuore, cucito direttamente sulla tutina indossata dal Capitano Picard, Mr Spock e compagni. Basta una semplice pressione e si può parlare con tutti: Google l’ha re-interpretato come interazione con lo smartphone per gli assistenti vocali come Google Now, senza dover necessariamente passare per il cellulare intelligente. Il progetto è stato presentato da Amit Singhal, senior vice president per ‘Search’. Sarà mai prodotto? Possibile, ma non di certo in tempi brevi. A proposito di Star Trek, date un’occhiata alle prossime pagine.

    Skype Translator: il traduttore istantaneo stile Stark Trek Ricordate il traduttore istantaneo universale di Star Trek? Ebbene Skype e dunque Microsoft stanno lavorando a una funzione simile da integrare all’interno del software più famoso del mondo del VoIP grazie a una tecnologia nuova di pacca che farebbe il suo ingresso in società entro la fine dell’anno. Come funziona? I traduttori online hanno fatto ormai passi da gigante e siamo finalmente pronti a vedere non solo traduttori testuali ricchi (di termini) e velocissimi, soprattutto accurati, ma anche i traduttori vocali. Ogni persona potrà parlare nella propria lingua madre; chi ascolta potrà sentire la traduzione in real time e il dialogo sarà naturale e semplice. Parte la prima fase di testing aperta a un selezionato gruppo di utenti con Windows 8.1.

    L’idea sembra davvero presa da Star Trek: nella popolare serie di fantascienza infatti si fa largo uso di questa speciale tecnologia che traduce in modo istantaneo un dialogo non solo sulla Terra, ma anche e soprattutto in giro per l’universo. È il sogno di ogni viaggiatore poter parlare liberamente con qualsiasi altra persona di qualsiasi altra cultura e grazie a Microsoft potrebbe diventare realtà. Curiosamente non è la prima idea che viene ispirata da Star Trek, anzi, c’è chi dice che anche il cellulare moderno (lo smartphone per intenderci) sia stato ispirato dalla serie. 15 CURIOSITA’ SU STAR TREK

    Skype Translator funziona in modo piuttosto semplice: si parla nel microfono e si ascolta dalle cuffie o dagli speaker. In più, si legge a schermo la traduzione via testuale. Se volessimo scendere più nello specifico andremo a scoprire che si usano tutte le più moderne tecnologie in merito a riconoscimento vocale, interpretazione e traduzione. Tutto avviene via server, dunque è obbligatorio essere connessi a buona velocità. Sui brevetti e sulle tecnologie proprietarie, be’, è tutto un segreto ovviamente, ma Microsoft promette che a fine anno saranno supportati tutti i linguaggi più diffusi. La demo è avvenuta in inglese-tedesco. Siamo sicuri che anche i rivali di Skype si adegueranno in tempi brevi. 5 ALTERNATIVE A SKYPE

    Come ben sappiamo Microsoft è la proprietaria di Skype e sta lavorando duro per portare questo software a livelli ancora più alti. Translator è solo il primo passo verso un futuro rigoglioso e ancora tutto da scoprire, che potrebbe davvero dare la mazzata definitiva a cellulari e comunicazioni come ora le conosciamo. D’altra parte ormai gli SMS si sono estinti grazie a WhatsApp e co. che hanno permesso l’invio di messaggi – anche con foto, video e file – senza spendere un centesimo grazie alla connessione in rete. Saremo facili profeti a pronosticare in meno di 5 anni un quasi azzeramento dei costi per qualsiasi comunicazione voce-testo-video in tutto il mondo. Tutto passerà dal web. CHIAMATE VOCALI GRATIS VIA FACEBOOK

    822

    PIÙ POPOLARI