Batterie smartphone: le 5 tecnologie che le rivoluzioneranno

Batterie smartphone: le 5 tecnologie che le rivoluzioneranno
da in Smartphone, Tecnologia

    Batterie Smartphone

    Gli smartphone del futuro saranno sempre più potenti, ma anche le batterie seguiranno la medesima evoluzione andando a offrire performance superiori e autonomie più durature. D’altra parte ha poco senso avere in tasca più tecnologia di quella che ci ha portato sulla Luna se poi il cellulare non arriva a cena. Ci sono cinque innovazioni tech che garantiranno di rivoluzionare questo settore, all’insegna, anche, del green. Scopriamole.

    Hush

    Sembra che gli smartphone Android consumino un sacco di batteria per motivi non così indispensabili quando sono a schermo spento, fino al 45.9 per cento con i processi sullo sfondo che gravano sull’energia. Un team di ricercatori della Purdue University, la Intel Corp. e la startup Mobile Enerlytic hanno realizzato questa app chiamata Hush che monitora e va ad agire su questi sprechi garantendo un -16% sui consumi quotidiani.

    WALDIO

    Le memorie NAND flash degli smartphone non offrono sempre la stessa capacità di archiviazione perché alcuni blocchi possono essere sovrascritti solamente un numero limitato di volte prima di perdere proprietà elettromagnetiche. Ma un team universitario cinese cerca di ovviare a questo problema andando a ottimizzare i database interni per un guadagno in termini di risparmio di consumi del +39%.

    Anodi Litio puri

    La Standford Univeristy ha annunciato nel 2014 un modo per migliorare le batterie agli ioni di litio delle batterie moderne andando a creare anodi “puri” che limitano notevolmente il decadimento e, dunque, migliorando l’autonomia fino a un triplo dei valori originari.

    Conversione RF DC

    Forse ispirati dal sogno di Nikola Tesla, un gruppo di ricercatori dell’Università Statale dell’Ohio ha realizzato un modo di ricarica della batteria attraverso radio frequenze che circondano il dispositivo e che possono essere convertite in succo vitale per la batteria.

    Celle Idrogeno

    Infine il Sacro Graal della cinquina, ossia la ricarica tramite celle combustibili all’idrogeno che aumenterebbero in modo netto e sensibile l’autonomia. La società britannica Intelligent Energy ne ha creato un prototipo in grado di aumentare l’autonomia di un iPhone da un giorno scarso a una settimana d’uso normale. La ricarica avverrebbe sostituendo una cartuccia, scoprine di più.

    617

    PIÙ POPOLARI