Se il cellulare è vicino siamo più sicuri e reattivi

Se il cellulare è vicino siamo più sicuri e reattivi
da in Apple, iPhone, Psicologia, Smartphone, Tecnologia
Ultimo aggiornamento:
    Se il cellulare è vicino siamo più sicuri e reattivi

    In alcuni momenti ci si sente più sicuri di sé oltre che più reattivi a ciò che sta accadendo intorno, agli stimoli, alle conversazioni e alle esperienze sensoriali. Merito della propria intelligenza e maturità? Niente affatto, merito del cellulare perché – come racconta uno studio dell’Università dell’Oklahoma e dell’Indiana – migliora le nostre performance. L’esperimento è stato condotto su un campione di utenti di iPhone tra 18 e 24 anni, sottoposti a un test cognitivo. Ebbene, se il cellulare è vicino, sul tavolo, i risultati sono decisamente superiori rispetto a utenti con smartphone bello lontano.

    Il premio per il test era una gift card per acquisti online, per aumentare l’attenzione e la competività. In realtà si è usato il gioco enigmistico dei puzzle per trovare parole nascoste. Quando il cellulare era vicino all’utente, si trovavano mediamente nove parole, ma quando il gadget veniva spostato lontano se ne trovavano solamente sei. Qual è il collegamento diretto? Ci sono due spiegazioni possibili per questo risultato.

    Il primo riguarda la sicurezza che lo smartphone ci infonde e che viene spiegata bene col fatto che è una finestra aperta sulla conoscenza di millenni. Non solo Wikipedia: se ci viene qualche dubbio apriamo Google e la risposta viene individuata in un tempo lampo, per fugare qualsiasi possibile dubbio. Anche se il test cognitivo non aveva necessità di un aiuto tramite smartphone, ormai il nostro cervello sembra irrimediabilmente dipendente dallo smartphone, come se fosse la certezza di un aiuto sempre valido.

    Il secondo possibile motivo è più materiale: visto che lo smartphone ci costa un bel po’ di danaro sia all’acquisto sia per il mantenimento, visto anche che sopra ci conserviamo le memorie, foto, documenti, musica, messaggi e quant’altro, è uno dei beni più preziosi che possediamo. A maggior ragione se si tratta di un iPhone, un terminale il cui costo non è certo per tutti. E così, sale l’ansia di poterlo perdere o che qualcuno lo rubi, come testimoniato da aumento della pressione sanguigna e battito cardiaco riscontrati nei tester. Siamo ormai dipendenti dagli smartphone? Sembra di sì e anche la nostra capacità di concentrarci crolla, fin sotto la soglia di un pesce rosso.

    453

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AppleiPhonePsicologiaSmartphoneTecnologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI