Ohlala app: l’Uber per il sesso a pagamento

Ohlala app: l’Uber per il sesso a pagamento
da in Applicazioni, Tecnologia
Ultimo aggiornamento:
    Ohlala app: l’Uber per il sesso a pagamento

    Le infinite possibilità di business offerte dalla rete e dalle applicazioni mobile, ha permesso ad una società tedesca di creare Ohlala app, attraverso cui è possibile favorire gli incontri a pagamento sia in caso di clienti uomini sia in caso di clienti donne. Ohlala app è una sorta di Uber per il sesso a pagamento, nel senso che il suo funzionamento è molto simile a quello di Uber (la nota applicazione che aiuta a trovare un’auto a noleggio con conducente) anche se, ovviamente, lo scopo è assai diverso.

    Per il momento Ohlala app è disponibile soltanto in Germania e funziona nelle città di Berlino, Francoforte e Monaco di Baviera (per visitare il sito cliccate qui).

    Una volta raggiunto il sito, basta iscriversi gratuitamente e creare un proprio profilo (è necessario lasciare il numero di cellulare, che sarà poi verificato): una volta fatto ciò, sarà possibile iniziare ad usare l’applicazione per cercare la donna o l’uomo con cui si desidera trascorrere qualche ora o qualche momento in piacevole compagnia. Al momento dell’incontro è possibile ovviamente decidere di non proseguire oltre e di interrompere il tutto.

    Cercare la persona giusta con cui si desidera trascorrere del tempo è piuttosto semplice: basta accedere a Ohlala app, fare una breve descrizione di ciò che si sta cercando e iniziare a ricevere offerte provenienti da persone vicine al luogo in cui ci si trova. Una volta trovata la persona giusta, e quando entrambi accettano di vedersi, si fissa l’appuntamento per incontrarsi (in modo del tutto privato, attraverso una chat). Ohlala app garantisce infatti la massima discrezionalità e basa i suoi punti di forza su: anonimato, onestà (non ci sono profili fake, o almeno questo assicurano), velocità nell’organizzare incontri, sicurezza e gratuità nell’iscrizione e nel mantenimento del proprio profilo utente.

    363

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ApplicazioniTecnologia
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI