Perché non troviamo altra vita nello spazio? 8 possibili risposte

Otto possibili motivi per i quali intelligenze superiori e extraterrestri non sono ancora entrate in contatto con noi. Le possibili risoluzioni del paradosso di Fermi

da , il

    Il paradosso di Fermi dice che se ci sono forme intelligenti di vita nello spazio, per quale motivo non ci hanno ancora contattato? Perché non abbiamo ricevuto prove di vita extraterrestre da segnali radio o dati raccolti da sonde o navi spaziali? Ci sono 400 miliardi di stelle nella nostra galassia e ognuna ha una media di circa 1.6 pianeti ad orbitarle intorno per un totale di circa 660 miliardi di pianeti solamente nella Via Lattea. gli scienziati hanno calcolato che ci siano potenzialmente 60 miliardi di pianeti adatti ad ospitare la vita. Quindi, come diavolo è possibile che nessuno ci abbia ancora contattato? Ci sono otto possibili risposte.

    LO SPAZIO È TROPPO GRANDE

    Prima risposta, magari poco romantica, ma realistica: lo spazio è gigantesco e le distanze immense, dunque se la stella più vicina riceve un nostro segnale in 4 anni, quelle più lontane necessitano di decine se non centinaia di anni. Ai quali aggiungere il tempo per una risposta.

    NON PARLIAMO LA STESSA LINGUA E FREQUENZA

    C’è la possibilità che i nostri messaggi radio e – allo stesso tempo – quelli delle altre intelligenze non siano in grado di raggiungerli/ci perché non usiamo stesse tecnologie di trasmissioni.

    LA VITA NON È COSI’ DIFFUSA

    In fin dei conti non abbiamo alcuna certezza che ci sia vita altrove, parliamo sempre di possibilità, ma non si deve scartare l’opzione che sia molto rara e, dunque, difficile che “vite” si incrocino.

    GLI ALIENI CI OSSERVANO, SENZA INTERFERENZE

    Potrebbe anche essere che gli alieni sappiano della nostra esistenza, ma abbiano deciso di non interferire con i nostri affari, limitandosi a un controllo. Oppure, che non siano affatto interessati a cercare altra vita e a farsi trovare.

    NON SAPPIAMO DOVE CERCARE

    Cerchiamo vite che siano simili alle nostre, con medesima struttura, biologia e processi. Dunque, si guarda a pianeti che possono assomigliare alla Terra, ma magari è tutto sbagliato, c’è vita in moto totalmente diverso al quale siamo abituati.

    NOI SIAMO GLI ALIENI

    Ok, ora passiamo alle teorie più borderline, al limite con la fantascienza. Gli alieni? Esistono e li conosciamo bene perché siamo noi che siamo stati “mandati” sul pianeta a colonizzarlo e diventarne il virus. Siamo noi gli alieni.

    VIVIAMO IN UNA SIMULAZIONE

    Non abbiamo nessuna prova della vita extraterrestre perché la nostra realtà è un’illusione perfettamente ricreata. Viviamo in una simulazione realizzata da intelligenze superiori. Per quale motivo?

    NON POSSIAMO VEDERE GLI ALIENI

    E se gli alieni fossero già tra noi o in nostra prossimità, ma non avessimo la tecnologia e la capacità per vederli?