I 10 selfie stick più assurdi e divertenti

I 10 selfie stick più assurdi e divertenti
da in Gadget, Selfie, Selfie VIP, Tecnologia
Ultimo aggiornamento: Lunedì 05/10/2015 09:18

    I selfie stick sono uno strumento sempre più di moda per poter realizzare autoscatti in tutto comfort grazie a una sorta di cavalletto a bacchetta che consente di attaccare lo smartphone per poi direzionarlo in favore di soggetto, noi stessi. L’asta semplice è stata ormai superata da una collezione esagerata di assurdità che ci confermano perché, in certi casi, meritiamo l’estinzione di massa. Che cos’è questo strumento diabolico qui sopra in copertina, scopriamolo insieme ad altri dieci alternative.

    Sì, il bastone per selfie è sostituito da quello che sembra un moncherino di braccio, così che quando si scatterà, sembrerà che il fotografo ci stia teneramente tenendo per mano.

    Ci sono innumerevoli selfie dedicati al mondo del cibo, molti dei quali colti proprio nell’atto di ingerire alimenti liquidi o solidi: per unire l’inutile al deprecabile, ecco un cucchiaio che allunga la sua estremità fino ad accogliere lo smartphone. Perché, sì, proprio tutti vogliono vedere un nostro autoscatto mentre gustiamo la minestra cereali e legumi.

    Ah, ah, ah che ridere: un simpatico cappello di plasticaccia in grado di danneggiare la colonna vertebrale in pochi secondi, con sul davanti lo spazio per lo smartphone, anzi no: per il tablet. Era anche nella nostra selezione di gadget per selfie assurdi, scoprila qui.

    Perché non farsi una foto mentre ci si sistemano i capelli? Ecco, una delle tante domande che non avrebbe meritato risposta e che invece ha generato questo concept-gadget, la spazzola da selfie.

    Farsi un belfie significa autoscattarsi il sedere: ora, se sei Kim Kardashian e con il tuo deretano ci hai costruito un impero può anche essere utile. Anche se sei una simpatica ragazza che tira su il morale regalando foto del lato B al proprio pubblico più o meno vasto. Ma ci sono casi in cui dovrebbe essere vietato. Ad ogni modo, ecco il bastone che consente di fotografarsi più comfortevolmente.

    Ok, ora passiamo alla parte invece geniale della nostra selezione ossia i selfie stick che in realtà sono oggetti comunemente utilizzati nella quotidianità. Soluzioni fai da te che strappano applausi. Inziamo con un bel raccogli-rifiuti.

    I più abili potrebbero anche sfruttare le infradito/ciabatte/scarpe aperte per incastrare lo smartphone e utilizzare nientemeno che la gamba per una ripresa panoramica senza precedenti, che tonifica anche gli addominali bassi.

    La cara e vecchia vanga (o zappa o pala, come alternative), che molti meritavano come principale strumento di lavoro, è anche un’ottima alternativa al selfie stick.

    Si gioca facile in casa con la scopa che – magari col supporto di un elastico – apre ad autoscatti facilissimi.

    Infine, il tocco di genio ossia il bamboo per scattare selfie anche a gruppi di centinaia di persone. In alternativa, anche un normale ramo può favorire il tutto. PER FORTUNA, CI SONO SEMPRE PIU’ LUOGHI DOVE IL SELFIE STICK È VIETATO, ECCO LA TOP 15

    990

    PIÙ POPOLARI