Nexus 5X e 6P: i nuovi googlefonini sono ufficiali

Nexus 5X e 6P: i nuovi googlefonini sono ufficiali
da in Cellulari, Google, Smartphone, Tecnologia
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30/09/2015 09:34

    Google ha svelato la nuova generazione di google-fonini del brand Nexus con Nexus 5X e Nexus 6P rispettivamente dotato di diagonale di display da 5.2 pollici e scheda tecnica di medio range e da 5.7 pollici da buon phablet con caratteristiche da top di gamma. Prezzi abbastanza aggressivi, ma non più così esageratamente bassi rispetto a una concorrenza più attenta di una volta e nuove specifiche hardware e software, scopriamo tutto sui nuovi rivali di tutto il catalogo medio-alto e alto del panorama mobile.

    Nexus 5X è dotato di uno schermo da 5.2 pollici a risoluzione Full HD 1920×1080 pixel a densità 423ppi con pannello dotato di tecnologia In-Cell Touch. È mosso dallo stesso processore di G4 ossia Qualcomm Snapdragon 808 con clock a da 1.8 GHz e accompagnato da 2GB LPDDR3 RAM, la memoria è da 16 oppure da 32GB non espandibile via microSD, troviamo la porta USB Type-C che ricarica la batteria da 2,700mAh di 4 ore di autonomia in appena 4 minuti. Fotocamera posteriore molto luminosa da 12.3 megapixel perché perché dotata di sensore da ben 1.55μm. Quella frontale, da 1.4μm, è da 5 megapixel. completano il quadro le dimensioni di 147 x 72.6 x 7.9mm per un peso di 136 grammi e LTE.

    Nexus 6P è il primo Google Phone realizzato con scocca in alluminio e condivide con 5X la porta USB Type-C e le altre caratteristiche che trovate nella prossima pagina. La scheda è dotata di processore Snapdragon 810 Octa Core 64-bit con 3GB di RAM, fotocamere da 12.3 e 8 megapixel, batteria da 3450mAh, ma soprattutto di un gigantesco display Amoled da 5.7 pollici a risoluzione Quad HD e densità 518 PPI.

    Entrambi supportano il nuovo sistema operativo Android 6.0 Marshmallow in modo nativo che migliora la qualità delle foto, l’autonomia della batteria e la sicurezza anche grazie all’innovativo sensore Nexus Imprint, posizionato in modo ancora più efficace sul dorso. Il prezzo di partenza del primo sarà di 479 euro mentre del secondo 649 euro, dunque costi abbastanza competitivi con la concorrenza, che però ha capito l’antifona proposta dai Nexus adeguando i prezzi e abbassandoli ormai da tempo in modo sensibile.

    481

    PIÙ POPOLARI