NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Asta per selfie: 5 modi creativi per utilizzarla

Asta per selfie: 5 modi creativi per utilizzarla
da in Selfie, Tecnologia
Ultimo aggiornamento: Martedì 12/01/2016 14:31

    L’asta per selfie è ormai diventata un oggetto piuttosto comune nella nostra quotidianità e gli appassionati dell’autoscatto sembrano non riuscire davvero a farne a meno. L’asta per selfie, però, è anche un oggetto “controverso”, in grado di attirare il disprezzo degli haters, di calamitare contro di sé critiche feroci e spesso di essere etichettata come qualcosa di cui si sarebbe fatto volentieri a meno. In realtà l’asta per selfie, che la si ami o la si odi, ha un suo perché e in alcuni momenti può tornare davvero utile, soprattutto a chi della fotografia e dei video fa anche il proprio lavoro o la propria passione. Chi invece questo oggetto lo odia e proprio non riesce a classificarlo come utile, potrebbe forse cambiare idea scoprendo quali sono i cinque modi creativi per utilizzarlo.

    Chi non sopporta l’asta per selfie, potrebbe scoprire di riuscire ad apprezzarla, con sua grande meraviglia, perché essa è utile per mettere ko un altro oggetto forse ancora più odioso: la famigerata sveglia, che al mattino interrompe i sogni e il sonno più belli e costringe ad alzarsi dal letto. Grazie all’asta per selfie, il fastidioso e assordante suono della sveglia può essere disattivato senza dover allungare il braccio (ottimo nei mesi più freddi, quando far uscire da sotto il piumone anche una minima parte del corpo significa provare una sgradevole sensazione di fresco).

    L’asta per selfie può trasformarsi, all’occorrenza, in un utile oggetto grazie al quale raggiungere altezze che sarebbero altrimenti proibitive. Arrivare alla parte più alta di uno scaffale, di una libreria, riuscire ad afferrare un prodotto posizionato troppo in alto al supermercato (senza doversi rivolgere a qualcun altro), riuscire a fare un video mentre si è schiacciati all’interno di una folla e la visione non è il massimo… sono tutte utili opzioni che l’asta per selfie può contribuire a realizzare. Se la natura non ha regalato il dono dell’altezza, questo potrà essere assicurato dall’insospettabile asta per selfie!

    Per rendere meno odioso un oggetto bisogna usarlo per neutralizzare qualcos’altro di ancora più odioso! Come nel caso della sveglia, l’asta per selfie può tornare davvero molto ma molto utile anche per grattarsi la schiena. A chi non è mai capitato di avvertire del fastidiosissimo prurito alla schiena, magari in una parte difficilmente raggiungibile del proprio dorso? Grazie all’asta per selfie nessun punto sarà più irraggiungibile e il prurito avrà davvero vita breve.

    Vedere film sullo smartphone non è proprio il massimo della comodità, bisogna ammetterlo. Non solo lo schermo è piuttosto ridotto ma spesso bisogna tenere il dispositivo con le mani, per tutto il tempo della visione. Grazie all’asta per selfie tutto questo diventa più semplice: si occuperà lei, infatti, di reggere lo smartphone, in modo da sentirsi più liberi e da non stancare né mani né braccia.

    Incredibile ma vero… Fra i motivi più creativi con cui usare l’asta per fare selfie… c’è anche quello di fare selfie! Fra tutti questi usi alternativi ci si era dimenticati che questo oggetto è in grado di rendere ancor più bella l’esperienza dell’autoscatto ma anche quella della ripresa video. Immagini fotografiche e video risultano essere nettamente migliori e nonostante questo oggetto sia stato inizialmente pensato per fare selfie, è proprio con i video che riesce a dare il meglio di sé.

    840

    PIÙ POPOLARI