iPhone 6S: Apple lo rivende a tre volte il costo di produzione

iPhone 6S: Apple lo rivende a tre volte il costo di produzione
da in Apple, iPhone, Tecnologia

    iPhone 6S sta per uscire a livello internazionale per poi giungere in Italia il prossimo in ottobre-novembre dopo il lancio dello scorso 9 settembre 2015. Il prezzo italiano sarà piuttosto salato con un costo di partenza di circa 800 euro. Ma quanto paga Apple per produrre quello che è una grande innovazione con schermo 3D Touch (conosciuto anche come Touch Force) per apportare alla tridimensionalità del touchscreen con livelli di pressione sullo schermo. Quanto costa iPhone 6S ad Apple? Un terzo, se non un quarto.

    iPhone 6s: scopriamo le novità introdotte

    Doverosa premessa, in questo calcolo di quanto Apple paghi iPhone 6S non va a sommarsi ovviamente tutto ciò che si spende in pubblicità, promozione, addestramento interno, se non prima anche sviluppo, prototipi e ingegneria, poi software e quant’altro. Qualcosa che ha un suo valore e anche piuttosto alto. Tuttavia non così imponente da giustificare un rincaro così pesante.

    Ok, allora quanto costano le componenti hardware di iPhone 6S? Considerando il modello da 64GB si arriva a 234 dollari ossia circa un terzo del costo americano di diffusione, ma quasi un quarto di quello italiano che sfiora i 900 euro. La maggior parte del costo è quella dell’anima in silicio con radio cellulare che va oltre i 100 dollari. Costano 25 i dollari il processore proprietario Apple A9 con processo produttivo 14 nanometri, 20 dollari la memoria da 64GB, 36 dollari le radio con il modem Qualcomm LTE, 22 dollari i sensori ad esempio quello dell’impronte, mentre per i 74 dollari dell’altro si indicano particolari come ad esempio lo chassis in alluminio.

    La scheda tecnica è di primo piano con sistema operativo iOS 9, memoria 16, 64 e 128GB, colorazioni silver, oro, grigia e rosata, dimensioni 138,3 mm x 67.1 x 7.1 millimetri per un peso di 143 grammi, display da 4.7 pollici a risoluzione ancora una volta HD ossia 1334×750 pixel, densità di 326ppi e contrasto 1400:1, luminosità da 500cd/m2 e protezione vetro zaffiro. C’è spazio per un processore Apple A9 a 64bit con co-processore M9, a una fotocamera da 12 megapixel con pixel da 1,22µ, autofocus con focus pixel e stabilizzatore digitale delle immagini, registrazione video 4k a 3840×2160 pixel a 30 fotogrammi al secondo, Full HD a 60fps e fino a 240fps a 720p e selfie cam da 5 megapixel con video recording HD 720p e apertura f/2.2. Integra il sensore delle impronte digitali nel tasto Home, Wi‑Fi 802.11a/b/g/n/ac. La batteria dura fino a 16 giorni in standby e 14 ore in conversazione.

    529

    PIÙ POPOLARI