L’app Android per adulti che ti minaccia e che sequestra lo smartphone

L’app Android per adulti che ti minaccia e che sequestra lo smartphone

    L’app Android più pericolosa? Si chiama Adult Player e consente di scaricare contenuti a luci rosse, ma il suo vero intento è quello di bloccare, diciamo pure sequestrare lo smartphone, scattando poi un selfie a tradimento all’utente per usarlo come minaccia di diffusione insieme ai dati personali che ha prontamente rubato dal cellulare. Il nuovo pericolo informatico è quello dei ramsonware/cryptolocker e questa applicazione funziona allo stesso modo andando, come sempre, a fare forza sull’ingenuità di molti utenti. Vediamo come funziona e, soprattutto, come ci si può difendere.

    Ovviamente Adult Player non è stata approvata da Google e dunque non è scaricabile dal Play Store per Android, ma è scaricabile attraverso mercati paralleli. È infatti possibile autorizzare il dispositivo a accettare software esterni (dal menu Impostazioni>Sicurezza) a rischio e pericolo, ben consci che si uscirà dal giardinetto (abbastanza) protetto del negozio di contenuti. Ad ogni modo, questo software promette un accesso libero a un grande database di video per adulti, ottimizzati per essere visualizzati sul display del cellulare. In realtà, la fregatura è bella che già pronta ad agire non appena si dice sì all’installazione.

    Sorvolando sul fatto che ormai Internet mette a disposizione milioni di ore di video a luci rosse gratis attraverso diversi portali noti a tutti e che, dunque, non abbia senso scaricare applicazioni per questo scopo, Adult Player è bella che reale ed è stata segnalata dalla security company Zscaler. Come funziona? Si scarica e si acconsente alle autorizzazioni richieste: brutta scelta perché avrà così accesso alla fotocamera e al momento opportuno scatterà un selfie a tradimento per usarlo in seguito. Come? Bloccando il dispositivo e affermando che si va incontro a eventuali problemi legali per accesso a materiale per adulti illegale. C’è da dire che per lo scopo avrà anche prima chiesto un aggiornamento che aumenta ancora di più i poteri d’azione.

    Come fare per ovviare al pasticcio? Si paga il riscatto di 500 dollaroni via PayPal e si riottiene l’uso normale del cellulare altrimenti completamente bloccato. In realtà, ci sono modi per aggirare il blocco con accesso in modalità provvisoria per revocare i privilegi di amministrazione all’app. Ma molti utenti ci sono cascati. Il nostro consiglio è quello di leggere il nostro approfondimento su questi pericoli informatici e di usare sempre la massima prudenza e buon senso.

    485

    PIÙ POPOLARI