NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

iPhone 6S e la rivoluzione del touch tridimensionale

iPhone 6S e la rivoluzione del touch tridimensionale
da in Apple, iPad, iPhone, Smartphone, Tecnologia
Ultimo aggiornamento: Venerdì 11/09/2015 10:36

    iPhone 6S è pronto all’uscita in ottobre-novembre dopo il lancio di questa sera 9 settembre 2015. La grande novità è proprio quella più pre-annunciata ossia la presenza del 3D Touch alias Touch Force per poter percepire diversi differenti livelli di pressione sullo schermo così da aprire a un mondo quasi sconfinato di nuove opportunità. Sul palco si è visto anche il modello più grosso, 6S Plus e il tablet iPad Pro da 12.9 pollici. Scopriamo di più sul nuovo melafonino.

    La scheda tecnica parte dal sistema operativo che è ovviamente iOS 9 e prosegue con memoria da 16, 64 e 128GB, colorazioni silver, oro, grigia e rosata, dimensioni 138,3 mm x 67.1 x 7.1 millimetri per un peso di 143 grammi. Troviamo un display è da 4.7 pollici a risoluzione ancora una volta HD ossia 1334×750 pixel, densità di 326ppi e contrasto 1400:1, luminosità da 500cd/m2 e protezione vetro zaffiro. A muovere il tutto c’è un processore è A9 a 64bit con co-processore M9, poi spazio a una fotocamera da 12 megapixel con pixel da 1,22µ, autofocus con focus pixel e stabilizzatore digitale delle immagini, registrazione video 4k a 3840×2160 pixel a 30 fotogrammi al secondo, Full HD a 60fps e fino a 240fps a 720p e selfie cam da 5 megapixel con video recording HD 720p e apertura f/2.2. Integra il sensore delle impronte digitali nel tasto Home, Wi‑Fi 802.11a/b/g/n/ac. La batteria dura fino a 16 giorni in standby e 14 ore in conversazione.

    Dove l’abbiamo vista? Su Apple Watch, l’orologio tecnologico, ma anche sul trackpad intelligente del nuovo Macbook ossia il portatile di ultima generazione. Certo, si è anche “intravista” su Huawei Mate S ossia il cellulare del colosso cinese ufficializzato a IFA 2015, ma era più qualcosa di raccontato che qualcosa di realmente svelato. Che cos’è la tecnologia 3D Touch? Apre alla tridimensionalità del touchscreen per percepire il tocco su tre dimensioni non solo in largo e lungo, ma anche in profondità. Si potrà così associare ogni livello di pressione a una funzionalità differente. Ad esempio, tenendo premuto a lungo su una foto la si zoomerà.

    L’appuntamento è previsto per domani sera con il keynote di Apple che aprirà alla presentazione del nuovo, attesissimo, smartphone che andrà a seguire alla fortunata (ma non come da previsioni) coppia iPhone 6 e iPhone 6 Plus. Accantonata l’idea di poter aprire a un iPhone 7 e iPhone 7 Plus, sembra che il nome definitivo sarà iPhone 6s e iPhone 6s Plus, seguendo così la moda se non la tradizione del modello S negli anni dispari. Tuttavia, non sarà un semplice aggiornamento hardware minore, perché vedremo proprio l’attesissima tecnologia Touch Force, quella già vista e apprezzata.

    Quali saranno le altre caratteristiche tecniche di iPhone 6S e iPhone 6S Plus? Partendo dall’idea che la diagonale sarà invariata rispetto alla generazione precedente dunque da 4.7 e 5.5 pollici rispettivamente, si potrebbe immaginare un processore più performante accompagnato da più Ram, una batteria più capiente, risoluzioni di display minimo Full HD per entrambi e una fotocamera migliorata più in qualità che in quantità. I prezzi dovrebbero rimanere sempre sullo stesso range dei precedenti. Rimanete sintonizzati. E chissà se si vedrà anche la nuova Apple TV?

    749

    PIÙ POPOLARI