NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

L’appello della ragazza francese incinta su Youtube e Facebook è un mirabile fake

L’appello della ragazza francese incinta su Youtube e Facebook è un mirabile fake
da in Facebook, Internet, Mobile, Social Network, Tecnologia, YouTube
Ultimo aggiornamento: Lunedì 07/09/2015 10:38

    Era ovviamente un fake l’appello di tale Natalie Amyot, ragazza francese rimasta incinta dopo una sola notte d’amore in Australia con un aitante e sconosciuto biondone che è andato a segno al primo colpo. Con un video pubblicato su YouTube e ritrasmesso viralmente attraverso una pagina Facebook appositamente allestita, la giovane turista si rivolgeva alla camera chiedendo aiuto a chiunque potesse permetterle di rintracciare il futuro padre, parlando quasi di sfuggita delle bellezze del territorio che avevano fatto da sfondo alla vicenda. Si è poi svelata la verità.

    Partiamo dal principio: la bella Natalie Amyot si rivolge al popolo del web per chiedere aiuto visto che ha perso il cellulare e non sa come contattare il bell’australiano che l’ha messa incinta dopo una notte d’amore nella spettacolare località della Gold Coast chiamata Mooloolaba (non distante da Brisbane). Il video è stato subito visto da oltre due milioni di persone ed è stato ripreso da tutti gli organi di stampa oltre che dai blog. Ma anche le TV australiane hanno abboccato. Che fosse un falso si poteva quasi respirare. E infatti…

    E infatti è apparso un altro video che riprende la ragazza dire “L’ho trovato” prima di essere quasi scaraventata ai margini della ripresa da un omaccione effettivamente biondo, ma non così aitante (e nemmeno così fresco) che confessa che l’esperimento abbia carattere pubblicitario e che sia stato ideato esperti di social marketing per promuovere la località vacanziera. E da lì il pippone per attrarre turisti e investitori. Non pubblichiamo il video perché sarebbe una pubblicità, questa volta sì, esplicita.

    Bisogna dare atto che però tutto è funzionato meglio di quanto si sarebbe mai immaginato dato che il video ha raggiunto una platea planetaria e ora tutti conoscono Mooloolaba. Quindi, applausi a scena aperta agli esperti di marketing australiani e una strizzata d’orecchie agli organi di stampa che potrebbero magari fare un paio di verifiche prima di abboccare così facilmente a quella che era fin troppo chiaramente una campagna promozionale. Come capirlo? La ragazza diceva di essere tornata in Francia ma alle sue spalle appariva il meraviglioso panorama del Down Under… Tuttavia, gallina vecchia fa buon brodo e ogni tanto si fa il botto con una spesa pari a zero ossia uno smartphone a riprendere e un caricamento su YouTube.

    528

    PIÙ POPOLARI