NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Smartphone nei film: i 6 più clamorosi product placement

Smartphone nei film: i 6 più clamorosi product placement
da in Batman, Cellulari, James Bond, Nokia, Samsung, Smartphone, Sony, Spider-Man, Tecnologia, Pierce Brosnan
Ultimo aggiornamento: Lunedì 31/08/2015 09:35

    Spesso per raggiungere il budget di un film serve scendere a compromessi e il product placement è una delle vie più brevi per riempire le casse. Di cosa si tratta? Traduciamo letteralmente con “piazzamento di prodotti” a favore di camera in modo tale che siano ben distinguibili e, con essi, anche il marchio della società produttrice. Da questa pratica – legale, per carità – non sono esenti gli smartphone che la fanno da padrona soprattutto nei film d’azione. Il risultato? Scene tiratissime e forzate per lasciar “ammirare” allo spettatore i telefoni, ad esempio in Matrix (1999) c’è il non così entusiasmante Samsung SPH-N270, che era stato appositamente disegnato per la pellicola. Scopriamo gli altri cinque.

    Ci si rende conto che il primo Transformers sia uscito tantissimi anni fa (2007) dando un’occhiata allo smartphone piazzato ossia il glorioso Nokia N93i con il suo zoom ottico, apertura a conchiglia che si trasforma in presa a pistola per foto e video più confortevoli. Il lato spettacolare: il cellulare diventa un robot.

    In Skyfall compare un altro modello dal successo non così stratosferico come Sony Xperia T. A seguito dei leaks sulle email di Sony da parte dei pirati informatici, è emerso che la società nipponica ha versato qualcosa come 3.3 milioni di dollari per mostrare il modello in mano a Daniel Craig in alcune scene.

    In The Amazing Spider-Man (2012) non c’è solo uno, ma tantissimi prodotti e tutti della Sony. D’altra parte stiamo parlando di un prodotto della Sony Pictures Entertainment. Dagli smartphone e tablet Sony Xperia ai portatili Sony Vaio fino agli auricolari Bluetooth e ai vecchi schermi a tubo catodico, tutto è griffato dalla società giapponese.

    Nel non così appassionante capitolo di James Bond del 1997, Pierce Brosnan alias 007 se ne va in giro con un pataccone dal nome poco appetibile di Sony Ericsson J988. La versione nel film era poco credibile allora: scanner impronte, controllo remoto della BMW 750iL e scarica a 20.000 volt. Non ha mai visto la luce del commercio, ma è stato prodotto in appena 12 esemplari da collezione.

    Nel 2007, uno strano Nokia touchscreen si intravedeva in Batman – The Dark Knight di Christopher Nolan. Dopo una lunga attesa, finalmente anche i finlandesi seguivano la moda tattile lanciata da iPhone (pur avendo lanciato degli Internet Tablet ben prima) con questo modello per gli amici chiamato Tube.

    671

    PIÙ POPOLARI