Snapchat e il lavoro dei sogni: viaggi e prendi 10.000 euro al mese

Snapchat e il lavoro dei sogni: viaggi e prendi 10.000 euro al mese
da in Applicazioni, New York, Tecnologia
    Snapchat regala il lavoro dei sogni

    Viaggiare e visitare luoghi esotici o caratteristici, raccontare storie e portarsi a casa ogni mese circa 10.000 euro? È questa l’offerta messa sul piatto da Snapchat che cerca giornalisti o cantastorie 2.0 per la sua sede di New York che daranno vita e ciccia al nuovo servizio offerto dalla popolare applicazione. Il comunicato ufficiale sul sito dice: “Snapchat sta cercando membri per un nuovo team che si occuperà della realizzazione di contenuti. Cerchiamo gente appassionata di politica e notizie per entrare a far parte del nostro gruppo di NY per occuparsi di notizie, storie ed eventi e soprattutto in occasione delle elezioni presidenziali del 2016“. Si avrà terreno per una crescita rapida e sarà una “tremenda” (così è stata definita) opportunità di crescita professionale.

    Ma di cosa si tratta questo lavoro? Di valutare i contenuti di Snapcha con un lavoro di gruppo che necessita di un team affiatato e ben coinvolto che potrà dunque scandagliare la mole immensa di materiale condiviso per mettere in primo piano una sezione. Ma non sarà solo un compito di aggregazione e di scelta di contenuti, quanto proprio di raccontare storie e notizie in una forma fresca e facilmente digeribile in un mondo in cui la capacità di concentrazione di un essere umano è scesa notevolmente, fino sotto a quella di un pesce rosso, giusto per rendere l’idea. Sono richieste ovviamente una buona padronanza della lingua inglese (ma non la madrelingua, si dovrà saperlo parlare e scrivere) e capacità di rimanere aggiornati e attivi sui fatti di cronaca recente. Vengono citati luoghi “esotici” per reportage come Iowa, New Hampshire, Ohio e la Florida, dei quali forse solo l’ultimo si può considerare davvero esotico, tuttavia.

    Lo stipendio? Snapchat offre 117.000 dollari l’anno, ossia circa 10.000 euro al mese. Mica male.

    IL CAPO IDEALE? È COSI’

    352

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ApplicazioniNew YorkTecnologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI