Google I/O 2015: novità poco eclatanti, ma concrete

Google I/O 2015: novità poco eclatanti, ma concrete
da in Apple, E-Commerce, Google, NFC, Smartphone, Tecnologia
Ultimo aggiornamento: Venerdì 29/05/2015 14:18

    È andato in scena il Google I/O 2015 ossia il convegno più importante dell’anno per il colosso americano che ha svelato tutte le novità in arrivo nei prossimi mesi. Si spazia da una nuova piattaforma di pagamento mobile chiamata Android Pay che si rinnova e potenzia al sistema di interazione per la domotica, dalla possibilità di sfruttare un archivio foto e video illimitato con il nuovo Google Foto, si spazia poi dalle novità wearable a quelle dell’ambiente automotive. Emblematica la dichiarazione di Sundar Pichai, Senior Vice President of Product che ha aperto la conferenza affermando: “Oltre 600 milioni di persone nel mondo lo scorso anno hanno acquistato uno smartphone, e il numero è destinato a crescere. Siamo nell’era del mobile”. Scopriamo tutte le novità per il sistema operativo che oggi è utilizzato da 1.9 miliardi di persone.

    Google con Android Pay potenzia e amplia la sua offerta nel mondo del pagamento mobile sicuro e immediato andando a fornire una piattaforma sicura e molto pratica per poter effettuare transazioni rapide e sicure attraverso la tecnologia NFC con lo smartphone. Mettendosi a confronto con Apple Pay.

    Grazie al nuovo sistema operativo – nome in codice Android M – si potrà utilizzare il riconoscimento delle impronte digitali di serie da utilizzare come parola chiave biometrica al posto della password.

    Domotica al centro del futuro con il Project Brillo che consente allo smartphone di dialogare con gli elettrodomestici di ultima generzione. Si potrà controllare tutto da remoto in modo peraltro completo e polifunzionale.

    Google Maps si potrà utilizzare anche in modalità offline in toto, andando a scaricare le mappe, poi da sfruttare senza doversi per forza collegare alla rete.

    La realtà virtuale a portata di tutte le tasche? Certamente, con il nuovo occhiale componibile a basso prezzo per poter utilizzare lo smartphone come visore evoluto.

    Google Foto si aggiorna e mette a disposizione il suo sconfinato archivio per poter caricare e effettuare upload di immagini e video senza alcuna limitazione per immagini fino a 6MB ciascuna e video in formato Full HD.

    Il nuovo standard per porte USB consentirà di ricaricare più velocemente la batteria dello smartphone e anche il trasferimento file sarà velocissimo.

    La piattaforma per l’ambiente auto si metterà in diretta concorrenza con quella di Apple per poter garantire una gestione matura e evoluta del compartimento multimediale in vettura.

    558

    PIÙ POPOLARI