Disdetta Vodafone: come cambiare o cessare l’abbonamento

Disdetta Vodafone: come cambiare o cessare l’abbonamento
da in Consumi, Guide Tech, Internet, Tecnologia, Telecomunicazioni, Vodafone
Ultimo aggiornamento: Giovedì 07/07/2016 11:37

    Come effettuare la disdetta dell’abbonamento a Vodafone? Può capitare che si voglia cambiare operatore oppure che si desideri semplicemente cessare un contratto perché si spende troppo o perché non si vuole proprio più spendere. Insomma, sono tante le motivazioni, ma non sono il fulcro di questo nostro approfondimento che al contrario si dedica a come fare per sveltire tutto l’apparato burocratico per terminare un rapporto con il carrier, restituendo l’eventuale strumentazione in comodato d’uso senza incorrere in evitabili penali e more.

    Parliamoci chiaro: tutti i fornitori di servizi non mettono certo in evidenza le istruzioni e i servizi per recedere dall’abbonamento o comunque per terminare un contratto dato che non sono felici di perdere clienti o peggio di vederli passare alla concorrenza. Motivo per il quale non è mai semplice raccogliere tutte le informazioni in un’unica, immediata e inequivocabile pagina. Si cercano così le info online e spesso si viene catapultati in istruzioni differenti col risultato che si è più confusi che al punto di partenza. Visto che si vuole evitare di pagare penali, di pagare per mesi di inutilizzo e per mancato rispetto di linee guida, facciamo un po’ di chiarezza.

    Per cessare il rapporto con Vodafone si dovrà inviare una lettera raccomandata A/R all’indirizzo “Vodafone Omnitel B.V. – Casella Postale 190, 10015 – Ivrea (TO)” sfruttando un modulo pre-compilato (ecco quelli ufficiali) oppure andando a compilarne uno da nuovo. Si dovrà necessariamente indicare tutti i dati personali come l’anagrafica (compreso il codice fiscale) e ogni qualsivoglia numero cliente e/o numero di telefono coinvolto oltre che il nome ufficiale del servizio/abbonamento/tariffa che si era scelto. Sempre meglio indicare più info che meno. In più, si dovrà allegare una fotocopia fronte e retro del documento di identità. Una volta ricevuta la lettera, l’operatore farà passare i 30 giorni previsti dalla legge prima che la richiesta venga presa in carico dunque si metta in preventivo il pagare un mese in più. Motivo per il quale meglio inviare alla fine del mese invece che all’inizio.

    Dopo il passaggio dei 30 giorni canonici, il rapporto sarà considerato chiuso se si è indicato tutto ciò che si richiedeva. C’è da specificare che nel caso in cui l’abbonamento chiedesse un numero minimo di mesi di contratto, si potrebbe incorrere in una penale per rescisso anticipato che dipende dall’abbonamento scelto. Si devono anche riconsegnare i dispositivi in comodato d’uso come ad esempio la Vodafone Station. Se non lo si fa si pagano 140 euro ossia il prezzo del dispositivo. Non è necessario inserire tutto nella confezione originale, basta impacchettare tutto per bene. Vedi anche: >> COME DISDIRE SKY

    556

    PIÙ POPOLARI