NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Il papà di Success Kid ha bisogno di un rene: scatta la solidarietà online

Il papà di Success Kid ha bisogno di un rene: scatta la solidarietà online
da in Crowdfunding, Facebook, Internet, Medicina, Social Network, Tecnologia, Trapianti
Ultimo aggiornamento: Giovedì 23/04/2015 17:02

    Ricordate quel bambinetto con maglietta bianco-verde che – col mare sullo sfondo – stringeva il pugno con un po’ di sabbia guardando dritto in camera con un’espressione mista tra sicurezza e determinazione? Il 26 agosto del 2007, Justin Griner aveva scattato questa foto al figlioletto e l’aveva pubblicata online su Flickr. Da lì era poi rimbalzata su MySpace e aveva fatto il botto diventando un meme e guadagnandosi anche l’appellativo di Success Kid. Ebbene, Justin ha una grave deficienza ai reni e necessita di un trapianto: sfruttando la popolarità del figlio ha messo su una campagna di raccolta fondi e ha centrato l’obiettivo.

    Cos’è un meme? È un qualcosa che diventa un fenomeno virale su Internet raggiungendo una fama mondiale. Ad esempio ci sono tante foto che ritraggono persone, animali o anche oggetti che vengono prese come rappresentazioni di un concetto, di uno stato d’animo oppure di un qualcosa “per antonomasia”. Nel caso del piccolo Sam Griner, la sua foto sulla spiaggia, con quell’aria decisa e quel piccolo pugno in primo piano, sembrano davvero l’immagine tipo di uno che ha appena ricevuto una bella notizia o comunque che ha “vinto” in qualcosa che è andato meglio di quanto si pensasse. E così – nel classico stile dei meme – Success Kid è accompagnato da scritte in tono.

    DONA UN RENE A UNO SCONOSCIUTO E INNESCA UNA CATENA DI TRAPIANTI

    Sono passati già otto anni e il bambinetto è cresciuto, ma ora è ritornato prepotentemente in auge per uno scopo benefico: il babbo Justin ha gravi problemi ai reni, deve sottoporsi a quattro ore di dialisi al giorno e ora ha proprio bisogno di un trapianto. Ma negli USA non serve essere molto gravi, servono anche soldi, soprattutto se non si rientra nell’Obamacare (anche se per l’amor del vero c’è chi storce un po’ il naso in questa vicenda) e dunque la famiglia di Sam ha deciso di rispolverare il meme per una raccolta fondi online. Servivano 75.000 dollari, si sta già arrivando a quasi 100.000.

    SPOSA IL DONATORE DI RENE

    Dunque, Justin avrà il proprio rene. C’è però un particolare inquietante: anche la nonna di Sam e madre di Justin aveva la stessa deficienza ai reni ed è morta per questo motivo. Essendo di natura genetica è dunque possibile che anche il piccolo Sam potrà sviluppare la medesima malattia? Gli auguriamo di no, ma nel caso speriamo che la sanità americana sarà in grado di aiutare i propri cittadini senza che debbano vendere la propria casa o sottoscrivere campagne di crowdfunding.

    512

    PIÙ POPOLARI