Periscope: come funziona e come si scarica

Tutto su Periscope: come funziona e come si può sfruttare al meglio l'applicazione del momento che consente di poter realizzare video live in diretta da condividere con i propri contatti

da , il

    Si chiama Periscope ed è senza dubbio l’app del momento: cosa permette di fare questo software gratuito sviluppato da Twitter e già scaricato milioni di volte in tutto il mondo? È un programma che consente di poter inviare un video in live attraverso il proprio smartphone, come una sorta di trasmissione in diretta da condividere con i propri followers o con una selezione di essi. Andiamo a vedere come funziona, come si scarica, quali sono le limitazioni e tutto ciò che c’è da sapere su questa applicazione che si mette a diretta competizione con Meerkat.

    COME FUNZIONA

    Non molto tempo fa Twitter aveva acquistato questa tecnologia che consente la condivisione sul social network di contenuti video in streaming. Cosa significa? Che si può avviare una diretta di ciò che la fotocamera posteriore o anteriore del proprio smartphone sta inquadrando: si può fare un video selfie mentre si blatera qualcosa, si può riprendere un panorama, un avvenimento pubblico, manifestazioni e quant’altro e consentire ai followers o a tutto il mondo di poter assistere.

    LA CONDIVISIONE

    Periscope consente di selezionare il livello di condivisione per quanto riguarda i video in real time da inviare a tutti i followers perché basta un clic per limitarli e decidere chi può vedere cosa. Questo per garantire a tutti gli utenti di non vedere qualcosa di privato poi spiattellato su tutta la rete. Una volta iniziato il live si potrà aprire ai commenti di chi sta seguendo la trasmissione così da aumentare anche l’interazione tra chi sta fruendo della novità. Il video rimarrà online poi per 24 ore e si potrà salvarlo dunque esportarlo sulla memoria del proprio smartphone oppure anche cancellarlo prima del tempo.

    IL DOWNLOAD

    Per ora Periscope è disponibile solamente per iPhone, ma è in arrivo la versione per Android e anche quella per Windows Phone non tarderà a farsi vedere. Si può scaricare gratuitamente Periscope da iTunes App Store di Apple andrà a occupare 14.8MB di spazio libero sullo smartphone, richiedere il sistema operativo iOS 7.1 su iPhone, iPad e iPod touch e funziona perfettamente con gli schermi di iPhone 5, iPhone 6 e iPhone 6 Plus.

    PERCHÈ È STATO REALIZZATO?

    Una domanda apparentemente senza senso che però un grande senso ce l’ha, per dirla alla Vasco Rossi: Twitter sa bene quanto portali come Twich (che ormai è diventato il numero uno per live gaming) ma anche lo stesso Youtube sta dando importanza al live video. Allo stesso tempo Twitter è il social network dell’immediatezza, quello che ha raccontato la Primavera Araba e quello che è addirittura stato censurato dai governi. Con quest’app accrescerà il proprio potere in questo senso. Più libertà per gli utenti, più strumenti e, inevitabilmente, più guadagni. E Facebook risponde con Facebook Riff.