Facebook Riff: video social partecipativi

Facebook Riff: video social partecipativi
da in Apple, Facebook, Internet, Social Network, Tecnologia
Ultimo aggiornamento:
    Facebook Riff: video social partecipativi

    Facebook Riff è la nuova applicazione che sta attirando sempre più attenzioni dato che consente di poter realizzare video virali attraverso le apps apposite – gratuite – per smartphone con sistema operativo Android oppure per iPhone e dunque iOS. La forza di questo nuovo software sta nella capacità di realizzare clip che possono diventare virali anche e soprattutto perché consente di poter concatenare i vari spezzoni di video mettendo i vari utenti a lavorare insieme. Dunque, un’app collaborativa sociale.

    Dopo avervi parlato di Periscope e di Meerkat, è ora il turno di Facebook Riff, un’applicazione gratuita che si può installare su Android e iOS in pochi istanti e che sta già riscuotendo un grande successo. Tutti gli utenti che partecipano a un progetto mettono a disposizione i video che hanno realizzato e che magari girano intorno a un unico argomento, come ad esempio il compleanno di un amico comune. Da quel momento si potrà poi realizzare il montaggio confezionando un video finale che poi sarà ovviamente condivisibile sempre attraverso i social network come Facebook, ma anche Twitter.

    Dietro questo progetto c’è la società Creative Labs che aveva già realizzato altri software come apps e giochi piuttosto di successo come Paper, Slingshot, Mentions, Rooms e Groups. Ovviamente Facebook ha benedetto l’iniziativa appoggiandola in prima persona, ufficialmente. Come raccontato da Josh Miller, product manager di Facebook, l’ispirazione è arrivata da ALS Ice Bucket Challenge (la sfida a secchiate di acqua ghiacciata per raccogliere fondi per la sclerosi laterale amiotrofica). Un “la” che ha fatto aumentare la condivisione del 50 per cento.

    I video potranno essere lunghi al massimo 20 secondi.

    Come funziona? Una volta scaricata l’applicazione per Android e iOS si potranno visualizzare i video che sono stati già pubblicati e si potrà aggiungerne uno spezzone. Si potrà altresì iniziare un nuovo thread per controllare che nessuno abbia già iniziato quell’argomento e, nel caso, dargli via. Il gestore del video, chi ha iniziato il thred, potrà moderare il contenuto cancellandolo. I video possono essere poi visualizzati sul sito 321riff.com.

    385

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AppleFacebookInternetSocial NetworkTecnologia
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI