Come tagliare la SIM e trasformarla in Micro SIM o Nano SIM

Come tagliare la SIM e trasformarla in Micro SIM o Nano SIM
da in Cellulari, Guide Tech, Tecnologia
Ultimo aggiornamento: Giovedì 07/07/2016 11:48

    Come ottenere una micro SIM da una SIM

    Tagliare una SIM per trasformarla in una Micro SIM o Nano SIM è la via più veloce e economica per ottenere il formato giusto per il proprio cellulare. Certo, la soluzione migliore e più sicura è ancora e sempre quella di acquistare una scheda già nativamente del formato desiderato, ma per situazioni d’emergenza e/o per tirare la cinghia allora il fai da te è sempre il metodo migliore. Dovuta premessa: in questa guida vi daremo tutte le indicazioni per tagliare con precisione la SIM nel formato voluto, ma non ci prendiamo la responsabilità in caso di errore. Bisogna essere ben consci che basta un errore di taglio per danneggiare irreparabilmente il chip dunque si prendano tutte le cautele del caso per evitare problemi e per essere poi costretti a ricorrere all’acquisto di una scheda in negozio.

    Prima di iniziare sono necessari due passi fondamentali. Il primo è quello del backup, il secondo è quello di segnarsi il codice univoco della SIM. Partiamo subito da questo punto: sulla vostra scheda SIM troverete una serie numerica che inevitabilmente sarà tagliata via quando le forbici agiranno sulla plastica intorno al chip. Questo numero (seriale ICCID) è molto importante nel caso in cui dovrete compiere operazioni sulla vostra utenza, come ad esempio un cambio di portabilità. Dunque, vi consigliamo di appuntarlo in un posto sicuro. Avete già tagliato? Si può ricavare facilmente. Su iOS si segua il percorso Impostazioni > Generali > Info mentre su Android è necessario scaricare un’app come ad esempio SIM Card. Il numero ha 19-20 cifre, se l’operatore dovesse richiederne una in meno cancellate l’ultima. Ok, per quanto riguarda il backup, cercate di salvare tutti i numeri in rubrica SIM passandoli dalla memoria SIM a quella interna al telefono (ogni modello ha comandi differenti, ma basta andare in Rubrica e Impostazioni). Stesso dicasi degli eventuali SMS salvati in Sim.

    Ok, passiamo al primo metodo che è quello più veloce e dunque anche quello potenzialmente più pericoloso. Serve un righello, una penna e un paio di forbici. Con il righello, si prenda come riferimento l’angolo opposto a quello tagliato in diagonale (vedi foto su) e si tracci un’area di 12 millimetri di altezza e 12 millimetri di lunghezza. Meglio abbondare perché poi, dopo il taglio, si potrà levigare e aggiustare le dimensioni con una lima per unghie, un po’ per volta. Dopo il taglio principale c’è quello secondario in diagonale, nello stesso lato di quello originale. Per avere un riferimento si usi la slot dove inserire la schedina oppure, al peggio, la diagonale della vecchia SIM. Nel caso della Nano sim il discorso è più delicato: i millimetri scendono a 8,8mm x 12,3mm intorno alla SIM. Ripetiamo: questo è il metodo più rischioso, per uno più sicuro (ma non al 100%) vedete qui sotto.

    Il secondo metodo è quello che sfrutta un template ossia un foglio di carta con sopra stampato un riferimento già confezionato. Prendete la foto qui sopra, se la stampate (senza modificare le dimensioni) su un A4 avrete il riferimento per il taglio da SIM a Micro SIM. Volete il riferimento da SIM a Nano SIM oppure da Micro SIM a Nano SIM? Ecco il template qui sotto.

    Come si usa? Si piazza la SIM da tagliare nei riferimenti centrali poi col righello e penna si tirano le righe (che partono dall’esterno del disegno) così da “passare” sopra la scheda, dopodiché basterà ritagliare con le forbici sui riferimenti. Anche in questo caso occhio a non graffiare o peggio tagliare il chip e usare una lima o carta abrasiva per aggiustare le dimensioni.

    Ultima ipotesi: non siete in grado di tagliare, non volete rischiare, non avete l’attrezzatura adatta… insomma queste soluzioni non vi garbano o non le ritenete giuste per voi. Nessun problema, la soluzione finale è quella di recarsi in negozio e richiedere una scheda nuova. Oppure potete cercare di fare breccia nel cuore del negoziante: purtroppo dipende da centro telefonico a centro telefonico, ce ne sono alcuni che sono più magnanimi e altri meno, ma più o meno tutti sono dotati di taglierino personalizzato per un taglio al volo. Se siete amici allora nessun problema, se prendete quello “simpatico” pure, valutate voi sondando il terreno e buttando li un “Avete per caso il taglierino per SIM?”. Tentar non nuoce e in pochi secondi avrete la vostra schedina.

    976

    Referendum costituzionale 2016

    PIÙ POPOLARI