Il mouse più veloce al mondo

Il mouse più veloce al mondo
da in Hardware, Smartphone, Tecnologia, Videogiochi
Ultimo aggiornamento:
    Il mouse più veloce al mondo

    Logitech G402 Hyperion Fury è il mouse più veloce al mondo o almeno così promette Logitech che l’ha appena svelato. Stiamo parlando di una spettacolare periferica ottimizzata per il gioco che si dedica ai gamers più esigenti, soprattutto quelli più appassionati di sparatutto che non vogliono perdersi nemmeno in un minimo lag. Con un prezzo abbastanza abbordabile di 60 euro, il nuovo topo da computer nasconde la sua eccezionale potenza sotto una corazza piuttosto discreta e standard, seppur moderna. Per farsi un’idea delle performance messe sul piatto, può tracciare fino alla bellezza di 12 metri al secondo, scopriamone di più.

    Ci sono mouse e mouse: da quello da pochi euro che si plugga via cavo al computer per un uso quotidiano e tranquillo a quello senza fili che è un po’ più comodo e leggermente più costoso. In più, ci sono quelli speciali ad esempio per usi professionali per professionisti che necessitano di grande precisione, per progetti e quant’altro. E infine ci sono quelli dedicati ai videogames che necessitano sempre di precisione, certo, ma anche di grandissima velocità. È proprio qui che si installa Logitech G402 Hyperion Fury che non a caso viene definito come il mouse più veloce al mondo.

    Logitech ha infatti voluto raccogliere la sfida per la costruzione del mouse gaming più veloce al mondo dedicato ai videogiochi FPS ossia sparatutto e dopo ben tre anni di progettazione sono arrivati al traguardo. “Era un dispositivo che solamente Logitech avrebbe potuto sviluppare“, ha commentato Ehtisham Rabbani, General Manager del Logitech Gaming Business.

    All’interno del piccolo corpo del mouse c’è un sensore ottico con un accelerometro e un giroscopio, un potente processore ARM a 32-bit e speciali sensori Fusion Engine per appunto essere in grado di tracciare fino a 12 metri al secondo.

    Il mouse è leggerissimo e riduce al minimo l’attrito con piedini bassi. Con Delta Zero si può accedere contemporaneamente a quattro impostazioni così da andare a scegliere nelle varie opzioni DPI per vere e proprie evoluzioni a portata di polso addentrandosi sin nelle profondità del singolo pixel. Non mancano i tasti programmabili che anzi sono otto e rimangono completamente a disposizione dei giocatori che potranno utilizzarli come meglio credono salvando tutto sulla memoria interna. Il polling rate è di 1 millisecondo e il prezzo è di 59,99 euro IVA inclusa.

    433

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN HardwareSmartphoneTecnologiaVideogiochi
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI