NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

WhatsApp: le telefonate gratis si attivano così

WhatsApp: le telefonate gratis si attivano così
da in Android, Apple, Facebook, iOS, Software, Tecnologia, WhatsApp
Ultimo aggiornamento: Lunedì 09/03/2015 09:24

    Sapevamo tutti che prima o poi sarebbe successo e infatti puntualmente WhatsApp sta per aprire alle chiamate vocali, come era stato già confermato da una mail inviata agli sviluppatori per la traduzione di una serie di stringe. Tra le indicazioni si poteva chiaramente leggere Incoming WhatsApp Calls e Outgoing WhatsApp calls ossia telefonate in ingresso e in uscita. Ma d’altra parte erano arrivate indiscrezioni simili anche dall’ultimo aggiornamento dell’applicazione per iOS 7. La novità è molto più importante di quanto si potrebbe immaginare perché garantisce la possibilità di telefonare gratis da contatto a contatto senza spendere altro che la connessione stessa alla rete. Scopriamo come attivarle.

    Per telefonare attraverso WhatsApp è necessario un elemento tanto semplice quanto non così facile da trovare: un amico o anche un conoscente che ci chiami attraverso il software. La seconda è che si abbia aggiornato il dispositivo all’ultima versione disponibile, sia su iPhone sia su Android è una condizione necessaria. Come trovare chi ci chiami? Spargere la voce è l’unico modo, ma evitate di scrivere in chiaro il vostro numero su forum o di spiattellarlo troppo in giro.

    Serve prima di tutto sbloccare il dispositivo con i permessi di root, in secondo luogo sarà necessario scaricare l’ultima versione del programma (qui trovi l’APK nel caso) e infine un terminale emulatore. Aprendo il terminale dal telefono si deve copia-incollare il codice HTML: su am start -n com.whatsapp/com.whatsapp.HomeActivity e il gioco è fatto.

    Era una certezza nella nebbia come il fatto che Apple avrebbe prima o poi ufficializzato un orologio intelligente: WhatsApp apre alle chiamate vocali così come confermato dal sito Ndtv Gadgets, che è andato ad analizzare meglio l’ultimo aggiornamento dell’applicazione ufficiale per iOS per iPhone lo scorso 8 settembre. Nella pagina dei permessi da confermare veniva chiesto l’accesso al microfono così come era stato anticipato durante lo scorso Mobile World Congress 2014 di Barcellona dai vertici del colosso recentemente acquistato da Facebook per la somma record di 19 miliardi di dollari. Nel messaggio in questione si può leggere che WhatsApp richiede l’accesso al microfono per inviare messaggi vocali, registrare video con suono e ricevere chiamate vocali.

    Il successo di WhatsApp è straordinario, ormai veleggia a piena velocità verso la straordinaria quota di un miliardo di iscritti dato che ad agosto era già a 600 milioni con ben 500 milioni di utenti attivi. I recenti dati di GlobalWebIndex e riferiti per altro allo scorso maggio, indicavano una fetta del 19 per cento della popolazione globale connessa alla piattaforma per la messaggistica. Una potenza di fuoco straordinaria che motiva i quasi 20 miliardi di dollari spesi da Facebook per accaparrarselo.

    Se la novità riguarderà in primo luogo la piattaforma iOS dunque iPhone, sarà poi introdotta anche nel mondo di Android, Windows Phone e Blackberry per abbracciare il più ampio pubblico possibile. Un bacino d’utenza straordinario che farà vacillare i colossi degli operatori nazionali. Finora Skype, ma anche Viber, Line, KakaoTalk – giusto per fare qualche esempio pratico – mettevano già a disposizione le chiamate, ma con la discesa in campo di WhatsApp tutto cambierà. E non ci sarà da stupirci se le tariffe web aumenteranno sensibilmente e quelle per chiamate si ridurranno notevolmente.

    750

    PIÙ POPOLARI