Sony dice addio ai Walkman: smartphone e tv saranno i prossimi?

da , il

    Sony dice addio ai Walkman: smartphone e tv saranno i prossimi?

    Viaggio oltre la vita e ritorno e poi ancora un biglietto però questa volta per sola andata: Sony spegne il progetto Walkman dopo averlo momentaneamente rianimato con un modello di lusso (vedi foto su e vedi info dopo il salto), ma potrebbe essere solo l’inizio di un’operazione di sfrondamento pesante dei rami secchi o comunque dei settori dove le uscite sono maggiori delle entrate. In questo senso si potrebbe dare presto addio anche a prodotti molto apprezzati come gli smartphone Xperia e i televisori. Cosa rimarrà? Sembra che il CEO Kazuo Hirai continuerà a puntare sul gaming dato il marchio forte Playstation, sulla musica di Sony Music e sul cinema con Sony Pictures.

    Il ritorno del Walkman: il nuovo (carissimo) ZX2 per gli audiofili

    È un ritorno eccellente quello del Walkman della Sony che ha debuttato nel 1979 ed è stato lentamente dismesso diventando una sorta di settore poco più tardi. Al CES 2015 di Las Vega, però, si è rivisto sotto una nuova luce dato che diventa un prodotto d’elite, un riproduttore musicale di file chiamato ZX2 in grado di poter offrire un ascolto di altissima qualità. Andiamo a scoprire di più di questo dispositivo tecnologico che si vedrà in primavera a un prezzo davvero molto difficile da leggere per chi non mastica molto di questo settore, 1200 euro.

    Quando si dice Walkman si pensa subito al lettorino musicale di piccole dimensioni in grado di poter riprodurre musicassette e infatti così era nato 36 anni fa, nella preistoria della tecnologia ossia il 1979. Tuttavia, con l’estinzione ormai prossima dei lettori mp3, si cerca di puntare su una qualità sempre più alta e su servizi sempre più d’elite per far galleggiare un settore altrimenti boccheggiante. E così ecco il Walkman ZX2 che si offre a un prezzo persino più alto del già costosissimo ZX1 del 2013, che era acquistabile per 700 dollari. Se ne dovranno spendere ben 1200.

    Già l’estetica è preziosa e esclusivissima, con una scocca in lega di alluminio che conferisce leggerezza e resistenza e un telaio in rame placcato d’oro per ridurre al minimo l’impedenza elettrica e dunque salvaguardare la bontà dell’ascolto. Già, perché se il 4k HD è l’Ultradefinizione, il compito di questo Walkman è quello di offrire la stessa qualità eccellente anche per l’audio con una gamma di sfumature sonore sempre più ricche. Sarà molto più pieno e profondo l’ascolto rispetto ai formati Mp3 classici, perché si punta soprattutto sui file Wav e Aiff.

    LO SPOT SONY CENSURATO PERCHÈ TROPPO OSÈ

    La memoria interna sarà di 128GB, si potrà sfruttare l’amplificatore digitale S-Master HX per ridurre al minimo la distorsione potenziale e trasportare l’utente in un ambiente avvicinabile allo studio. Il Bluetooth consente di poter ascoltare i brani senza fili con l’esperienza Ltac. Il prezzo, ricordiamo, è di 1200 euro, con uscita prevista per la primavera.