NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Google Maps per le indicazioni stradali e per calcolare gli itinerari

Google Maps per le indicazioni stradali e per calcolare gli itinerari
da in Google, Tecnologia
Ultimo aggiornamento:
    Google Maps per le indicazioni stradali e per calcolare gli itinerari

    Non c’è dubbio che Google Maps sia il servizio di mappe online più utilizzato in tutto il mondo perché mette a disposizione una piattaforma allo stesso tempo ricchissima e molto facile da utilizzare per ottenere indicazioni stradali, creare itinerari e percorsi facilmente. Merito delle numerose collaborazioni, del lavoro di ingegneri e designer e sull’aiuto fornito anche dai consumatori. GMaps non si usa solo per guardarsi le foto più divertenti e spiritose del web, quelle catturate dalle Google Car sguinzagliate in giro per le strade di tutti i continenti con i loro occhi indiscreti che catturano il panorama a 360 gradi, ma è anche la principale fonte per il calcolo del percorso. Non importa se si vada in automobile oppure a piedi o ancora con i mezzi pubblici. Scopriamo come usare al meglio l’offerta di mappe di Google.

    Google Maps è nato come un servizio cartografico online, poi si è espanso diventando un punto di riferimento e di partenza per l’esplorazione del mondo con qualsiasi mezzo di locomozione: su gomma con motore oppure su due ruote o ancora senza null’altro che le proprie scarpe. Ok quindi come usarlo? Dopo aver fatto accesso sul sito ufficiale ci si trova davanti la mappa che occupa buona parte della zona a destra, ma sarà quella a sinistra ad interessarci. La scritta Indicazioni Stradali permette di impostare due località di partenza e di arrivo sulla mappa. Premendola si apre un’altra speciale doppio slot che consente di poter indicare un punto di interesse oppure un indirizzo preciso. Si può inserire l’indirizzo completo o anche una sua parte o un semplice punto di interesse, al resto ci penserà Google col sistema di riconoscimento intelligente.

    Premendo sulle due frecce si possono cambiare A co B e viceversa inoltre è possibile anche usare la mappa. Dalla cartina si faccia un clic col pulsante destro (o controllo + tasto del mouse) per impostare “Da qui” oppure “A qui”. Tenendo premuto e spostando una tappa intermedia si può decider di cambiaria o modificarla a piacere. Come detto, si possono scegliere tre tipi di spostamento: a piedi, in auto o con mezzi pubblici. Lo spostamento a piedi non comporta ovviamente sensi unici e divieti di transito o ancora code.

    I mezzi pubblici sono un’ottima soluzione che permette di risparmiare anche se non è lo stesso di una vita a piedi o a pagamento (ma chi può permetterselo). Su Maps si trovano anche altri comandi meno noti ma comunque utili.

    Il primo è quello nascosto dall’icona grafica della stampante che permette appunto di stampare il foglio che si sta individuarlo. E da qui ovviamente salvarlo anche in formato PDF per mantenerlo sul computer in un file più digeribile. C’è il pulsante “miei luoghi” che contiene tutti i posti salvati. L’icona per condividere tutto con i propri amici e in fine quello che consente di ricavare la mappa via email oppure social network. Completano il quadro la sezione Traffico con le informazioni in tempo reale sulla situazione dell’ultimo periodo.

    Vedi Anche:

    775

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN GoogleTecnologia
    PIÙ POPOLARI