Scienza e sensualità: il blog che divulga in modo piccante

da , il

    Come fare a insegnare la scienza in modo da attirare più l’attenzione? Be’, partendo dal presupposto di dedicarsi a un pubblico maschile, si deve usare come gancio qualcosa che si apprezzi e che catalizzi l’interesse in un nanosecondo. Il calcio? Buona idea, ma non abbastanza potente. Le auto? Bene, ma c’è una grossa fetta non così interessato. Non giriamoci troppo intorno e non siamo così ipocriti… le belle ragazze: e allora via con simpatiche volontarie senza veli che da un lato svelano nozioni scientifiche e dall’altro svelano il proprio corpo. In fotogallery un po’ di esempi.

    SPAZIO E MEDICINA

    Lo spazio è sicuramente curioso, possiamo così scoprire che “Il Voyager Golden Record è un disco installato sulle sonde Voyager 1 e 2 e contiene musica, suoni e immagini della Terra” oltre che “Plutone è allo stato attuale considerato un pianeta nano. Spostandoci sul settore medico, quello più trattato, si parte con un “I tagli alla ricerca sono tagli al futuro tuo, dei tuoi figli e della tua nazione” per poi proseguire con “I vaccini non causano autismo”, “Solo lo 0.0004% della sperimentazione animale porta a uno studio clinico”, “Il glutine è innocuo per chiunque non sia celiaco o intollerante”, “La mutazione che rende immuni all’HIV è stata selezionata già nell’antichità”, “La vivisezione è illegale in Italia dal 1992″ e infine “È comprovato che l’omeopatia non funziona non buttate i vostri soldi”. La scienza può anche essere sorprendente: “Le banane sono un’unità di misura per la radioattività”

    NUTRIZIONE E SOCIETA’

    Ci si sofferma molto anche sul settore degli OGM ossia sugli Organismi Geneticamente Modificati, si scopre che “Gli OGM sono fondamentali per sfamare tutti” e che “Gli OGM favoriscono la biodiversità”. Puntare a diventare vegetariani? “L’uomo e i suoi diretti antenati sono onnivori”, ci spiega una simpatica pulzella. E ora società e costume con “L’omosessualità è molto diffusa nel regno animale” per ricordarlo agli omofobi mentre “Il 47% degli italiani è funzionalmente analfabeta” ma è molto attiva su Facebook. Però negli USA sono messi peggio: “Il 25 per cento degli italiani rifiuta la teoria dell’evoluzione. In USA il 60%”. Infine un monito a credere ai film: “I velociraptor non superavano il mezzo metro di altezza”, alla faccia dei giganti di Jurassic Park.

    UN VERO SUCCESSO SU TUMBLR

    Il blog è stato al centro di interviste e svariati articoli e non è un caso che sia diventato un caso sul web raccogliendo diverse migliaia di iscritti e follower su Tumblr. A proposito, se volete darci un occhio ecco il link che è assolutamente non sicuro per il lavoro dunque fate attenzione a visitarlo in orario d’ufficio.