Lenovo: dopo Motorola compra anche Blackberry?

Lenovo: dopo Motorola compra anche Blackberry?
da in Cellulari, Google, IBM, Smartphone, Tecnologia
    Lenovo: dopo Motorola compra anche Blackberry?

    Clamorosa voce che arriva dalle fonti asiatiche: Lenovo sarebbe nuovamente pronta a mettere mano al portafoglio e a rilevare un altro colosso del settore mobile come Blackberry. Dopo aver acquisito Motorola da Google per 2.91 miliardi, si stanzierebbe un altro sontuoso fondo per accaparrarsi l’altra nordamericana decaduta, così da un lato da inglobare tutta la parte legata alla produzione e allo sviluppo e dall’altra quella – ben più remunerativa e preziosa – dei brevetti e del know-how. Il CFO Wong Wai Ming aveva peraltro già avanzato l’ipotesi nel gennaio 2013: “L’acquisizione sarebbe un’ottima opportunità per l’azienda“.

    Arrivano da diverse fonti le voci su una possibile acquisizione di Blackberry da parte di Lenovo, che andrebbe a seguire la dichiarazione di gennaio 2013 del CFO Wong Wai Ming che aveva definito la possibilità come “un’ottima opportunità per l’azienda”. L’affare non si era già concretizzato per via di un apparente blocco del governo canadese, che però non è stato mai confermato, che riguardava motivi di sicurezza nazionale. Tuttavia ora sembra che finalmente qualcosa si sia smosso e si è arrivati a una possibile offerta pari a 15-18 dollari ad azione per andare ad accaparrarsi la maggioranza e dunque la “guida”. Si tratterebbe della seconda grande acqusizione in Nord America di Lenovo dopo Motorola da Google.

    LENOVO VIBE V2 IL SUPER PHONE CINESE

    Già, perché Lenovo aveva già fatto spese qualche mese fa, acquisendo Motorola da Google per una somma pari a 2.91 miliardi di dollari, necessaria a prendere il controllo della divisione Mobility oltre che dei brevetti (il vero tesoro) e tutto il know how dietro il colosso una volta al top e ora nelle retrovie dei ranking. Un po’ la stessa storia di Blackberry che dopo essere stata per anni e anni la numero uno del settore smartphone si è ritrovata a occupare una fetta ridicola del mercato, con il pubblico ormai lontano dal considerarla affidabile. Per questo motivo passare ai cinesi potrebbe essere una buona chance per Lenovo oltre che per Blackberry stessa.

    BLACKBERRY PASSPORT: LO SMARTPHONE DELLA RINASCITA?

    Lenovo non sarà ancora ai livelli di Huawei nel settore mobile, ma è un colosso straordinario a livello trasversale nell’hitech, tant’è che è terzo nei PC soprattutto dopo che nel 2005 ha rivelato la divisione personal computer di IBM. Con Blackberry sarebbe dunque la terza acquisizione in Nord America e una mossa concreta per salire notevolmente di livello e per aumentare la concorrenza e la competitività soprattutto con i vicini rivali sudcoreani di Samsung e LG. In casa, in Cina, darà il via dal prossimo 1 aprile 2015 a una nuova sussidiaria che si occuperà della vendita on line di smartphone sul mercato locale, bypassando rivenditori e operatori. La sfida di Lenovo è lanciata come un treno in corsa.

    568

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CellulariGoogleIBMSmartphoneTecnologia
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI