Apple iPad elimina le sim card: la rivoluzione?

Apple iPad elimina le sim card: la rivoluzione?
da in Apple, iPad, iPhone, Tablet, Tecnologia, Wi-Fi
Ultimo aggiornamento: Martedì 24/02/2015 17:56

    C’è una novità a proposito dei nuovi iPad che è passata un po’ in secondo piano ed è il “pensionamento” delle simcard ossia delle schede cellulari che d’ora in poi non saranno più necessarie da inserire nella slot per connettersi alla rete mobile. L’utenza si potrà infatti impostare attraverso un menu interno direttamente sul touchscreen del dispositivo che si avvale di una sorta di scheda telefonica standard programmabile e “virtuale” che può essere settata con tantissimi operatori. Come funziona questa nuova possibilità di configurazione che Apple ha introdotto zitta zitta, ma che potrebbe cambiare tutte le carte in regola?

    Fino alla scorsa generazione di iPad e anche con iPhone 6 e iPhone 6 Plus, si potevano utilizzare simcard di tipo nano per poter sfruttare le utenze cellulari sui dispositivi. Insomma, si apriva l’apposito sportellino, si piazzava la sim e poi si configurava li tutto attraverso il menu interno. Una procedura veloce e semplice, che però richiedeva necessariamente il supporto fisico della scheda. Con iPad Air 2 e iPad Mini 3 questo cambia, perché si potrà sfruttare la scheda integrata che potrà accogliere il “numero” personale andandolo a indicare tramite impostazioni interne.

    Quali sono i vantaggi di integrare la simcard all’interno del dispositivo? Apple spiega che grazie a questo sistema l’utente avrà la flessibilità di scegliere tra una vasta scelta di piani tariffari a breve termine degli operatori per ora limitati a quelli americani e britannici, andando così a scegliere il piano dati migliore tra quelli offerti, anche solo per un breve viaggio all’estero. Cosa ne pensano gli operatori di questo? Certo, dal canto loro non ci sarebbe poi così tanta differenza, ma lo sarebbe e anche di netto per i centri telefonici che si vedrebbero bypassati.

    La scheda tecnica di iPad Air 2:
    • Display Multi‐Touch retroilluminato LED da 9.7″ IPS risoluzione 2048×1536 a 264 ppi, rivestimento oleorepellente
    • Dimensioni 240×169.5×6.1 mm per 437-44 grammi di peso
    • Processore A8 con architettura a 64 bit e coprocessore di movimento M8
    • Sensore di impronte digitali
    • Videocamera FaceTime HD da 1.2 megapixel con video HD e sensore BSI
    • Fotocamera iSight da 8 megapixel con sensore BSI e filtro IR, f/2.4
    • Connettività Wi‐Fi 802.11a/b/g/n; Tecnologia MIMO, Bluetooth 4.0
    • Batteria da 10 ore di autonomia
    • Sensori: Giroscopio a 3 assi, Accelerometro, Sensore di luce ambientale
    • Modello Wi-Fi: 16GB – € 399 / 64GB – € 499 / 128GB – € 599
    • Modello Wi-Fi + Cellular: 16GB – € 519 / 64GB – € 619 / 128GB – € 719
    La scheda tecnica di iPad Mini 3:
    • Display Multi‐Touch retroilluminato LED da 7,9″ IPS risoluzione 2048×1536 a 326 ppi, rivestimento oleorepellente
    • Dimensioni 200 x 134.7 x 7.5 mm per un peso di 331 o 341 grammi
    • Processore A7 con architettura a 64 bit e coprocessore di movimento M7
    • Sensore di impronte digitali
    • Videocamera FaceTime HD da 1.2 megapixel con video HD e sensore BSI
    • Fotocamera iSight da 5 megapixel con sensore BSI e filtro IR, f/2.4
    • Connettività Wi‐Fi 802.11a/b/g/n; Tecnologia MIMO, Bluetooth 4.0
    • Batteria da 10 ore di autonomia
    • Sensori: Giroscopio a 3 assi, Accelerometro, Sensore di luce ambientale
    • Modello Wi-Fi: 16GB – € 399 / 64GB – € 499 / 128GB – € 599
    • Modello Wi-Fi + Cellular: 16GB – € 519 / 64GB – € 619 / 128GB – € 719

    724

    PIÙ POPOLARI