TomTom Start 40/50/60: i GPS per tutte le tasche

da , il

    TomTom Start 40/50/60: i GPS per tutte le tasche

    TomTom ha ufficializzato la nuova gamma TomTom Start con i modelli 40, 50 e 60 che si propongono a un ventaglio molto ampio di consumatori dato che mettono sul piatto tutti i componenti più aggiornati e le funzionalità di ultima generazione. Pur appartenendo infatti al settore entry, sono dotati di servizi che si possono considerare a tutti gli effetti premium e non si dimenticano di veri capisaldi per la società olandese ossia la possibilità di aggiornare a vita le mappe così da non perdersi mai in nuove rotonde o nuovi svincoli. Ma sono davvero così low-cost? Scopriamo tutto ciò che offrono.

    La nuova gamma economica di TomTom

    Ufficiale dunque la nuova gamma TomTom Start 40/50/60 che consente a tutti di poter acquistare un navigatore GPS degli olandesi a prezzi contenuti. Come suggerisce il nome o meglio dire il numero si differenziano per la diagonale di display che sarà rispettivamente di 4.3, 5 e 6 pollici. “Con la nuova serie Start, TomTom permette a un numero sempre maggiore di automobilisti di avere a disposizione la migliore tecnologia – ha commentato Luca Tammaccaro, Vice President TomTom Italy & SEE – Mappe Gratis a vita e navigazione intelligente assicurano agli automobilisti di trovare facilmente il percorso verso la propria destinazione“. Come fare per avere sempre le mappe aggiornate? Si deve collegare il dispositivo al computer e tramite il software gratuito si procede all’aggiornamento. Gli update sono forniti piuttosto di frequente, di media quattro o più all’anno.

    TOMTOM COMPIE 10 ANNI

    Le funzionalità dei nuovi TomTom Start

    Quali sono le funzionalità offerte dai nuovi modelli di TomTom Start? Oltre appunto alla possibilità di aggiornare a vita le mappe tramite l’applicativo ufficiale, sono state offerte altre feature che permettono un’esperienza comoda e completa. C’è ad esempio l’indicatore di corsia avanzato per non confondersi in svincoli complessi; la Barra del Percorso evidenzia le info fondamentali ad esempio su tragitto e presenza di autovelox; c’è un sistema di ricerca rapida per ricercare più rapidamente la destinazione che si avvia non appena si inizia a digitare. Strettamente connessa la gestione dei tantissimi Punti di Interesse pre-caricati e dedicati a hotel, ristoranti, locali, turismo, ecc.. Si può salvare tutto nel servizio My Places e infine c’è l’interessante Map Share per accedere gratis alle modifiche quotidiane della mappa segnalate dalla Community Map Share, ovviamente verificate da TomTom.

    LE CITTA’ PIU’ TRAFFICATE AL MONDO

    Prezzi low-cost ma non così abbordabili

    Ok, ma quanto costano i nuovi navigatori GPS di TotmTom? Sarà possibile acquistarli sia online sul negozio ufficiale sia ovviamente presso qualsiasi rivenditore a prezzi consigliati che si attestano sui 139,90€ per il modello START 40, 159,90€ per il modello START 50 e di 179,90€ per il modello START 60. I costi sono buoni, ma non ottimi sinceramente perché soprattutto per il modello top di gamma si sfiorano i 200 euro che potrebbero dissuadere molti possibili acquirenti. Va bene che la diagonale è particolarmente generosa e va bene anche che propongono servizi in modo più comodo perché predisposto rispetto agli smartphone con applicativi installati, ma in generale vista la concorrenza spietata dei cellulari, sarebbe stato più interessante un costo di almeno 40 euro in meno per ogni modello.

    APP TOMTOM? SI PAGA AL CHILOMETRO