Canon PowerShot N2: fotocamera quadrata per ambidestri

da , il

    Canon PowerShot N2: fotocamera quadrata per ambidestri

    Canon PowerShot N2 si può considerare non soltanto un prezioso strumento compatto per selfie, ma a ragione la prima fotocamera digitale al mondo che può essere utilizzata sia da mancini sia da destrimani senza alcuna fatica e differenza. Merito del suo design quadrato e della disposizione dei tasti che consente anche a chi preferisce la mano sinistra a non dover per forza accontentarsi della destra oppure contorcersi in pose poco comode e poco adatte a scatti ideali. Presentata al Photokina 2014 di Colonia, il nuovo dispositivo si appresta a debuttare in commercio in tutto il mondo con una lista di specifiche di buon livello. Scopriamola insieme.

    Al Photokina 2014 ecco Canon PowerShot N2 che segue alla già apprezzata Canon PowerShot N come punta e scatta compatta e ultraportatile del colosso nipponico. Il design è squadrato e molto semplice e consente appunto una presa sicura con ambo le mani per non scontentare né i mancini né i destrimani. Cosa mette sul piatto la scheda tecnica di Canon PowerShot N2? Troviamo un sensore fotografico con risoluzione 16.1 megapixel con processore delle immagini DIGIC 6, obiettivo da 28-224mm f/3.0-5.9 non particolarmente luminoso, ma flessibile e adatto a queste dimensioni che consente di sfruttare uno zoom ottico da 8x e anche la tecnologia per lo stabilizzazione dell’immagine (IS).

    Sul retro si può sfruttare lo schermo touchscreen con diagonale da 2.8 pollici e natura LCD (Cristalli Liquidi) con una risoluzione di 461.000 punti che può essere completamente ribaltato di 180 gradi per poter scattare selfie di qualità. Non manca la video registrazione che si può impostare fino alla qualità Full HD 1920×1080 pixel con una frequenza di 30 fotogrammi al secondo. Completano il quadro il Wi-Fi e il GPS per una connettività davvero completa. Motivo per il quale si può considerare N2 come una selfie-macchina perfetta soprattutto per i social dato che può condividere immediatamente gli scatti.

    Ma c’è di più perché si può sfruttare una dotazione software che conta su comandi touch ad esempio per regolare il flash a seconda del soggetto se un paesaggio oppure un viso non da “bruciare” con troppa luce. Si potranno così ottenere ritratti più morbidi e naturali. Per ora è stato comunicato il solo prezzo americano che sarà di 300 dollari circa, aspettiamoci una conversione in 299 euro.