NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Le migliori 4 PEC (Posta Elettronica Certificata) gratis o a pagamento

Le migliori 4 PEC (Posta Elettronica Certificata) gratis o a pagamento
da in Internet, Poste Italiane, Pubblica Amministrazione, Sicurezza, Smartphone, Tecnologia
Ultimo aggiornamento:
    Posta Elettronica Certificata (PEC) come averla gratis

    Che cos’è la PEC? È l’acronimo di Posta Elettronica Certificata ed è uno strumento legale che ha la stessa validità e lo stesso valore di una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, dunque può essere utilizzata ad esempio durante un caso giudiziario a testimonianza inconfutabile di una prova. Con il passare degli anni si è sempre più cercato di favorire l’uso di questa tecnologia non solo in ambito lavorativo (è obbligatoria se si possiede una società o si è un imprenditore, sin dal 2008 con il decreto legge n°185), ma anche della vita quotidiana visto che può davvero svolgere un compito molto importante, si risparmia carta, soldi e anche tempo dato che si può inviare/ricevere comodamente da casa o ufficio sul proprio computer o smartphone. Quali sono i migliori servizi da prendere come riferimento, magari anche senza spendere niente con la PEC del governo gratis oppure spendendo pochi euro all’anno, solamente l’equivalente di 4 o 5 caffé? Scopriamo tutto dopo il salto.

    È possibile richiedere una PEC gratuita direttamente attraverso lo stato, che ha allestito ormai dal 2009 appunto il sito governativo PostaCertifica@ aperto a tutti i cittadini. Sarà così possibile completare l’attivazione di una casella certificata che non comporterà alcuna spesa, ma che sarà limitata rispetto a una PEC tradizionale visto che servirà solo e solamente per comunicare con le Pubbliche Amministrazioni abilitate e dunque non è valida per le comunicazioni tra privati o a livello commerciale. Una fregatura? No, perché può servire davvero a sveltire e alleggerire procedure che altrimenti richiederebbero tempo e fatica come ad esempio la richiesta di informazioni, invio e ricezione di domande e documenti governative. Di certo si poteva fare un piccolo sforzo in più, ma poi chi li sentiva i provider a pagamento? Per aprire un account si dovrà visitare il sito ufficiale, registrarsi cliccando su Richiedila Ora poi su Attiva la tua Casella e poi sarà necessario – una tantum – recarsi presso un ufficio delle Poste Italiane per l’identificazione, con carta di identità e codice fiscale. Sono presenti servizi a pagamento quali: ‘Firma digitale’, ‘Notifiche via SMS’, e ‘Calendario degli eventi’.

    POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA PEC, COME FUNZIONA (VIDEO)

    A parte la posta elettronica certificata (quasi) gratis del governo, esistono diverse altre offerte che arrivano dai provider e che però sono a pagamento. Ma non si pensi che siano troppo costose visto che ce la si può cavare con 5 euro: tanto costa la proposta di Aruba, il celebre provider italiano. Con questa promozione Basic si avrà a disposizione anche un totale di 1 GB di spazio per l’archiviazione, c’è poi la possibilità di effettuare un upgrade a 3GB con la Pro che offre notifiche SMS e a 8GB sempre con notifiche con Premium i cui costi sono rispettivamente di 25 euro e 40 euro (in promozione a 25 euro fino al 30 giugno).
    .
    POSTA CERTIFICATA PEC, PROBLEMI E LIMITAZIONI

    Ci sono servizi di posta elettronica certificata che possono dedicarsi a singoli e precisi settori come ad esempio quello dei professionisti del foro: avvocati e giudici.

    Stiamo parlando di Lextel ad esempio che è convenzionato con Quadra ossia il servizio integrato presso i tribunali per il processo telematico che si rivolge a questa categoria proponendo la firma digitale per autenticare documenti digitali e l’integrazione di servizi correlati come visure camerali e visure catastali. Il prezzo è di 25 euro più IVA per due anni con compreso 1GB di memoria di archiviazione e 1GB di casella vera e propria.

    TUTTO SULLA PEC: COME RICHIEDERLA

    E se si usasse più che altro lo smartphone per la posta certificata? C’è chi lavora con il proprio cellulare non solo telefonando e inviando messaggi a tutto spiano a clienti e colleghi, ma anche navigando, effettuando operazioni di ebanking e così via. A questi professionisti si rivolge Legalmail che ha un’anima spiccatamente mobile. Anche in questo caso ci sono diverse tipologie di abbonamento a seconda dell’entità di servizio desiderato. Si potrà così sottoscrivere l’abbonamento Bronze a 25 euro all’anno con 5GB e notifica SMS, Silver a 39 euro all’anno con 8GB, notifiche SMS e applicazione dedicata e infine Gold a 75 euro all’anno con 15GB, notifiche SMS e app.

    970

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN InternetPoste ItalianePubblica AmministrazioneSicurezzaSmartphoneTecnologia
    PIÙ POPOLARI