Cos’è LinkedIn e come cercare lavoro sul social network

Cos’è LinkedIn e come cercare lavoro sul social network
da in Guide Tech, Internet, Social Network, Tecnologia
Ultimo aggiornamento:
    Come usare Linkedin al top

    Che cos’è e come funziona LinkedIn? Questo interessante spazio sociale è una delle community online con maggiore potenziale perché è estremamente specializzata. Se Facebook è il SN per eccellenza, dove trascorrere (leggi: sprecare) tempo con amici e contatti, tra giochi, foto, video e così via. Se Twitter è votato al microblogging per scrivere brevi messaggi da 140 caratteri ed è il luogo online preferito dalle star. E se Instagram è per le foto, Pinterest per le donne e Google Plus… per Google, allora LinkedIn è senza dubbio quello per il lavoro. E lavoro significa soldi, opportunità, possibilità. Scopriamo come fare per usare al top questo servizio.

    LinkedIn è dunque il portale sociale numero uno per il lavoro dove è possibile condividere tutto il proprio curriculum con tutte le esperienze e le competenze che si sono accumulate nei vari anni, dove “raccomandare” e essere “raccomandati” nel senso autentico e genuino del termine ossia offrendo un’opportunità a chi cerca lavoratori più che a imporre assunzioni. Se usato correttamente, LinkedIn può essere uno strumento molto potente, ma si deve appunto saper usare bene: evitate di pubblicare link a raffica o aggiornamenti di status stile Facebook o Twitter, tutto dev’essere misurato e studiato. Pubblicate ad esempio link a pagine che vi riguardano o che riguardano il vostro lavoro/competenze e usate gli strumenti interni che ora vi andiamo a spiegare.

    COS’E’ INSTAGRAM

    Prima di tutto è necessario iscriversi: la procedura è molto pratica e veloce perché sin dalla homepage è possibile andare a creare un profilo base. Si dovranno immettere informazioni personali come anagrafica, nome utente e password. Poi successivamente si potranno creare le liste di contatti: molti degli utenti aggiungono e chiedono collegamenti a persone che non conoscono ed è davvero sbagliato perché le nostre liste fanno parte integrante della descrizione di “chi siamo”. Controllate sempre per bene a chi chiedete/date “l’amicizia”. Ovviamente non ha senso creare un profilo con nome o cognome fasulli, visto che è tutto interesse dell’iscritto essere descritto per quello che è.

    COS’E’ UN POKE DI FACEBOOK

    Come compilare il profilo? Può sembrare una banalità, ma un buon profilo è quello compilato in tutte le sue parti e sezioni. Per fortuna il portale suggerisce tutto ciò che c’è da inserire in modo semplice e lineare con le sezioni da completare con le info personali.

    Ovviamente sta a voi scegliere la lingua: se scrivete in italiano o in inglese chiuderete o amplierete il raggio di azione, ma dipende sempre dove puntate e quali competenze avete per raggiungere gli obiettivi. Non strafare, come al solito, è la mossa migliore. Ad ogni modo, i campi più importanti sono quelli delle Esperienze che raccontano il vostro passato, poi c’è la possibilità di indicare Progetti futuri, di segnalare quali Lingue si parlano (importantissimo) e poi di arricchire altre info come le eventuali Pubblicazioni, Organizzazioni, Riconoscimenti e premi ottenuti e se si vuole ancora più info ci sono anche Votazioni Esame, Corsi, Brevetti, Certificazioni e Volontariato e Cause.

    Consigliamo anche di cercare contatti dalle proprie email e posta elettronica, ma anche qui è necessario filtrare per bene.

    Da non sottovalutare la pagina dedicata alle notifiche con le visite del proprio profilo: ma non è automatico che chi vi visita è interessato a proporvi qualcosa, anzi se poi non manda messaggi o inviti meglio evitare di contro-contattare.

    LE STAR SU TWITTER

    Chiudiamo con una grande curiosità: sempre più gente cerca ADSL e Internet insieme a LinkedIn, ma cosa diavolo c’entra? Nulla nella maniera più assoluta perché si tratta di un errore grande come una casa: molte persone cercano infatti Linkem, che è una società che offre servizi di connessione a Internet, che non ha nulla a che fare con il social network.

    909

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Guide TechInternetSocial NetworkTecnologia

    Referendum costituzionale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI