HTC One M8 Prime: lo smartphone più potente di tutti

HTC One M8 Prime: lo smartphone più potente di tutti
da in Android, Cellulari, HTC, Smartphone, Tecnologia
    HTC One M8 Prime: lo smartphone più potente di tutti

    Si chiamerà HTC One M8 Prime e sarà lo smartphone più potente di tutti i tempi, sempre ammesso che uscirà davvero in commercio. Stiamo parlando di un modello che il produttore taiwanese ha lasciato intendere stia lavorandoci sopra da qualche mese: prendendo come base il ben noto e apprezzato HTC One M8, la versione Prime fungerà da modello “dopato” non con particolari funzionalità in più a livello software, ma soprattutto con diverse migliorie a livello hardware a partire da uno schermo molto più risoluto fino a una fotocamera a più alta qualità, un processore più prestante e una connettività che gli permetterà di navigare in rete davvero a bomba. Qui sopra il nostro video di anteprima del primo modello ossia One M8, dopo il salto scopriamone di più.

    Se le voci su HTC One M8 Prime saranno confermate allora ci troveremo di fronte davvero allo smartphone più potente al mondo, non ci sono eufemismi che tengano. D’altra parte stiamo parlando di un modello dotato di uno schermo touchscreen con una diagonale generosa da 5.5” a risoluzione QHD pari ossia a 2560×1440 pixel dunque con il quadruplo dei pixel totali di una Full HD a 1920×1080 pixel, attuale standard di qualità. A comandare il sistema ci sarebbe il potente processore Qualcomm Snapdragon 805 APQ8084 SoC con accompagnamento di 3GB di RAM, che permetterebbe di poter dare il meglio in tutti gli ambiti dalla produttività allo svago, dal gioco alla multimedialità. Potrà supportare una velocissima connessione LTE fino a 300Mbps in download, lamemoria da 16GB sarà espandibile via microSD, sul retro si trova una speciale Dual Camera con sensori da 5 UltraPixel e normale da 18 megapixel.

    Ricordiamo che il modello precedente ossia One M8 si avvale di un processore quad core Qualcomm Snapdragon 801 con una frequenza di 2.3GHz con una Ram da 2GB, sistema operativo Android 4.4 KitKat con interfaccia proprietaria Sense 6.0, ampio display doveva essere un 2k HD ma alla fine ecco un 5 pollici di tipo Full HD 1920×1080 pixel con un pannello SLCD 3 con protezione fornita dal vetro Gorilla Glass 3, fotocamera Ultrapixel con sensore da 4 megapixel (1/3.0″ , apertura f/2.0, dimensione dei pixel 2µm) con fotocamera frontale da 5 megapixel per selfie di grande qualità, batteria da 2600mAh, 146.36 x 70.6 x 9.35 mm per 160 grammi e ovviamente GPS, Wi-fi e Bluetooth.

    Insomma, se già il primo smartphone ha stupito tutti con una serie di componenti di primo piano, col secondo si potrebbe passare a un livello successivo netto, salendo di diversi gradini la scala evolutiva.

    Si vedrà mai in commercio? Si punta su una possibile presentazione il prossimo autunno per un prezzo che – a questo punto – non potrà non essere inferiore a quello iniziale di One M8 e anzi rischia di andare a sfiorare gli 850 euro. Ma ora è troppo presto per lanciarsi in queste anticipazioni, attendiamo ulteriori informazioni su questa nuova possibile generazione di super cellulari.

    578

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AndroidCellulariHTCSmartphoneTecnologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI