Valentino Rossi news: per i bookmaker può ancora vincere il Mondiale

Nonostante il quinto posto in Germania, gli scommettitori non hanno alzato di molto la quota di un Valentino Rossi campione del mondo di MotoGp

da , il

    Valentino Rossi news: per i bookmaker può ancora vincere il Mondiale

    E’ scivolato a -10 dal primo in classifica, vale a dire Marc Marquez, ma Valentino Rossi può e vuole ancora dire la sua per il Mondiale di MotoGp. In Germania ha salvato il salvabile, terminando al quinto posto, dopo la vittoria ad Assen. I primi a credere nella rimonta del campione di Tavullia sono i bookmaker, con una valutazione che si è comunque alzata dopo il Sachsering: da 3.75 a 5.00. Parliamo di quote per laurearsi campione del mondo.

    “Il Mondiale è ancora tutto da giocare”. Risuonano le parole del Dottore, che spaventa i duellanti e continua a godere di buone chance per gli scommettitori: “Sono a dieci punti dalla vetta, ho perso una posizione perché prima di oggi Marquez era dietro, ma siamo tutti lì”. Proprio questa estrema incertezza dà fiducia alla Yamaha, che punta naturalmente pure su Maverick Vinales, quotato ora 3.75 e non più 2.75.

    Davanti a tutti, anche per i bookmaker, c’è proprio Marquez, la cui quota è calata dopo la vittoria in Germania: da 3.00 a 1.85. Mentre Andrea Dovizioso ha visto schizzare in alto le quote: da 4.00 a 8.00 per il pilota della Ducati. Del resto, l’ottavo posto al Sachsering ha lasciato un po’ di stucco. Ma Valentino Rossi, scommesse a parte, ha opportunità reali di diventare campione del mondo a fine stagione?

    Carlo Pernat è pessimista: “La Yamaha non ha dato ascolto a Valentino riguardo il telaio. In questa prima parte di stagione abbiamo visto piloti come Zarco e Folger precedere gli ufficiali, togliendo punti importanti”. Secondo il manager ligure, insomma, i cambiamenti sul telaio Yamaha non potranno produrre buoni risultati, anche se proprio il Dottore – dopo la Germania – ha sentenziato: “Fortunatamente non avevo il telaio 2016, altrimenti sai che disastro”.