Cristiano Ronaldo: Real Madrid addio dopo le accuse di frode fiscale?

Cristiano Ronaldo, secondo il quotidiano portoghese A Bola, vuole lasciare il Real Madrid e la Spagna in seguito alle accuse di frode fiscale. Se fosse vero, sarebbe la bomba di calciomercato dell'estate scatenerebbe l’asta milionaria dei pochi club europei che se lo possono permettere

da , il

    Cristiano Ronaldo vuole lasciare il Real Madrid e la Spagna in seguito alle accuse di frode fiscale. L’indiscrezione, che se fosse vera avrebbe del clamoroso, arriva dalla prima pagina del quotidiano portoghese A Bola. Secondo questo giornale Ronaldo avrebbe già avvertito il presidente Florentino Perez e la sua decisione sarebbe «irreversibile».

    Nonostante la notizia sia stata sbattuta in prima pagina, è bene sempre parlare con il condizionale. Il calciomercato, si sa, è una scienza tutt’altro che esatta. Calciomercato perché, anche se il motivo dell’addio fosse solo quello dell’accusa di frode fiscale per 14,7 milioni di euro, mossa dalla procura di Madrid a CR7, i media di tutta Europa si scatenerebbero per capire quale potrebbe essere la nuova destinazione di uno dei calciatori più forti al mondo.

    A Bola su Ronaldo

    Cristiano Ronaldo, che ha appena vinto (di nuovo) Champions League e Liga con i blancos, sarebbe nel mirino di squadre come Manchester United, Psg e Monaco. Sempre fonte A Bola. Ma, ci scommettiamo, un Ronaldo sul mercato scatenerebbe l’asta dei pochi club europei che se lo possono permettere e darebbe pane ai giornalisti sportivi per settimane.

    Cristiano Ronaldo accusato di frode fiscale

    Tutto sarebbe partito, quindi, dall’accusa di frode fiscale fatta a Cristiano Ronaldo. Secondo la procura di Madrid, il campione portoghese avrebbe evaso il fisco spagnolo tra il 2011 e il 2014, in modo «consapevole e volontario», per una somma di 14,7 milioni di euro. Secondo la stampa spagnola rischierebbe, se fosse ritenuto colpevole, da uno a sette anni di carcere. Improbabile che Ronaldo, da poco papà di Eva e Mateo, due gemellini nati da una madre surrogata, passi dal Bernabéu alla galera. Ma, almeno così pare, è bastata l’accusa per fargli venire voglia di lasciare il Real.