Calciomercato Fiorentina: Simeone per il dopo Kalinic

Giovanni Simeone il profilo ideale per sostituire Nikola Kalinic: Corvino pronto a spendere 15 milioni con la formula del prestito con obbligo di riscatto

da , il

    Calciomercato Fiorentina: Simeone per il dopo Kalinic

    Calciomercato Fiorentina, in arrivo Giovanni Simeone, il ‘Cholito’, autore all’esordio in serie A di 12 gol con la maglia del Genoa, quasi tutte nella prima parte del campionato. Simeone viene considerato il profilo perfetto per sostituire Nikola Kalinic. Piace a Stefano Pioli, è giovane (ha 21 anni) e tutto sommato non ha un costo proibitivo: la formula sarebbe quella del prestito oneroso con obbligo di riscatto per una cifra complessiva di 15 milioni di euro.

    L’anno scorso il Genoa si assicurò il baby bomber, con esperienze con River Plate a Banfield. Scoprendo un tesoretto, visto che sul giocatore argentino da tempo hanno messo gli occhi pure Atletico Madrid, Siviglia, Juventus e Napoli. Pantaleo Corvino pensa di poter anticipare la concorrenza e regalare al nuovo allenatore un attaccante in grado di regalare gol ed emozioni al popolo del ‘Franchi‘ dopo un’annata deludente. L’obiettivo gigliato è conquistare la qualificazione all’Europa League.

    Kalinic non sarà facile da sostituire, ma il 29enne attaccante croato è destinato a una big del calcio europeo per un’entrata di almeno 25 milioni di euro e, come scrive ‘La Gazzetta dello Sport’ ha già svuotato l’armadietto. I soldi incassati andranno a finanziare altri acquisti. Resta ancora in piedi, per Kalinic, la porta cinese, soprattutto perché Paulo Sousa pare destinato proprio ad allenare in questo Paese la prossima stagione (il Suning di Sabatini?) A Firenze Simeone partirà alla pari con Khouma Babacar: sarà il campo a scegliere le gerarchie. Anzi, probabilmente Pioli darà fiducia inizialmente al secondo, che già conosce l’ambiente e piace ai tifosi.

    L’alternativa a Simeone c’è, ma è sfumata. E porta a Palermo, dove Nestorovski – dopo la retrocessione in serie B – non è sicuro di rimanere. Ancora più indietro si stagliano le opportunità Pavoletti e Muriel, attaccanti in cerca di una squadra in grado di farli giocare titolari e, eventualmente, di non crocifiggerli al primo errore (vedi in particolare il colombiano). Per Muriel si è ipotizzato uno scambio con Ilicic, ma le basi per la trattativa non paiono esserci.

    La Fiorentina potrebbe dunque avere, l’anno prossimo, tre figli d’arte: Federico Chiesa, Giovanni Simeone e Ianis Hagi. Naturalmente, tutto il mercato della Viola potrebbe cambiare dovesse partire Bernardeschi, valutato almeno 40 milioni di euro.