Tiger Woods arrestato, la sua difesa: ‘L’alcol non c’entra, colpa dei farmaci’

L'ex numero uno del golf è stato arrestato a Palm Beach in Florida intorno alle 3 del mattino: i medicinali sarebbero per l'operazione alla schiena

da , il

    Tiger Woods arrestato, la sua difesa: ‘L’alcol non c’entra, colpa dei farmaci’

    Tiger Woods è stato arrestato a Palm Beach in Florida intorno alle 3 del mattino, ora locale, per quella che sembrava in un primo momento guida in stato di ebrezza o per uso di sostanze. L’ex numero uno del golf ha però dichiarato che la causa dell’arresto non sarebbe l’alcol ma i farmaci che sta assumendo a seguito di un intervento alla schiena subìto ad aprile. Il golfista, tra i più vincenti nella storia del golf, è stato fermato in piena notte da una pattuglia vicino alla sua abitazione di Jupiter. Gli agenti avevano notato la sua auto che procedeva a zigzag, ma lui si era rifiutato di fare l’alcol test. Portato in prigione, è stato rilasciato la mattina su cauzione.

    A distanza di qualche ora, il campione ha voluto emettere un comunicato ufficiale in cui chiarisce la sua versione dei fatti e chiede scusa alla famiglia e ai fan.

    Comprendo la severità delle mie azioni e me ne assumo piena responsabilità. Vorrei che la gente sapesse che l’alcol non c’entra. Ciò che mi è successo è stato provocato da una improvvisa reazione a dei medicinali che mi erano stati regolarmente prescritti. Non mi sono reso conto che tali medicine avevano avuto un effetto così violento su di me”, ha dichiarato Woods.

    Vorrei scusarmi con tutto il cuore con la mia famiglia, gli amici e i fan. Mi aspetto molto di più da me stesso. Farò tutto quanto in mio potere perché questo non accada più“, ha concluso.

    L’operazione alla schiena lo ha tenuto fuori dal PGA Tour per questa stagione, ma era necessaria, come ha chiarito nel suo blog. “Non potevo più vivere con il dolore che avevo“, si legge nel post che risale al 24 maggio. “Abbiamo provato ogni possibile percorso non chirurgico e niente ha funzionato. Ho avuto giorni buoni e meno buoni, ma il dolore era sempre lì, e non potevo fare molto“.

    Il suo arresto ha però fatto molto scalpore in America che aveva già seguito con molta attenzione lo scandalo per i tradimenti e il divorzio dalla prima moglie che lo escluse dal circuito.