Real Madrid Atletico Madrid: probabili formazioni e statistiche

Andata delle semifinali di Champions League allo stadio Santiago Bernabeu: Cristiano Ronaldo contro la solida difesa di Diego Simeone

da , il

    Real Madrid Atletico Madrid: probabili formazioni e statistiche

    Real Madrid Atletico Madrid questa sera alle 20.45: è di nuovo tempo di derby spagnolo, che vale la finale di Champions League. Si gioca infatti l’andata delle semifinali della competizione, al ‘Santiago Bernabeu’. ‘Di nuovo’ perché le due cugine della capitale si sono affrontate già nella finale di Lisbona 2014 e di Milano 2016: in entrambe le occasioni, l’hanno spuntata le ‘merengues’, non senza soffrire. Ma in un doppio confronto come quello di quest’anno, pur essendo favorito il Real di Zinedine Zidane, potrebbe essere più facile per Diego Pablo Simeone fare l’impresa e andare a Cardiff.

    Real Madrid Atletico Madrid: probabili formazioni. Il Real Madrid deve rinunciare a Bale e Pepe e punta sul tridente inedito Isco – Benzema – Cristiano Ronaldo. Con il primo che sta attraversando un buonissimo momento di forma. In difesa, sarà il francese Varane ad affiancare l’uomo dei gol pesanti, Sergio Ramos. Uno che quando vede Atletico Madrid si scatena letteralmente. Attenzione poi a Casemiro, che ultimamente ha trovato regolarmente la via della rete.

    L’Atletico Madrid di Simeone si affida in particolare a una difesa solidissima, al solito gioco ‘sporco’ e ai soliti blitz offensivi, in particolare del francese Antoine Griezmann. Al suo fianco giocherà Fernando Torres, l’uomo d’esperienza. Non più prolifico come tanti anni fa, ma in grado di dare una mano al campione francese. E’ soprattutto il quartetto difensivo a spaventare il Real Madrid: Savic, Godin, Hernandez e Felipe Luis. Aiutati dalla cerniera di centrocampo composta da Gabi e Saùl. Molto difficile passare. Ed è probabile che l’Atletico stasera punti sullo 0-0, per poi provare in casa a segnare il gol che potrebbe voler dire finale.

    Questo è il quarto anno consecutivo che il derby di Madrid si disputa nella fase a eliminazione diretta della Champions League. L’Atletico Madrid deve infrangere un tabù, non avendo mai vinto (2 pareggi e 2 ko). Ma ricordiamo che le due vittorie del Real sono arrivate una ai supplementari (nel 2014) con la rete del pari nei regolamentari segnata da Ramos allo scadere e una ai rigori (l’anno scorso a Milano). Per trovare un confronto all’altezza delle semifinali, bisogna andare indietro fino al 1958/59: anche allora fu la Casa Blanca a spuntarla, vincendo poi il torneo. Per i ‘colchoneros’, è la terza semifinale negli ultimi quattro anni. Il Real Madrid è invece in semifinale per la settima volta consecutiva.

    L’Atletico Madrid di Simeone ha perso solo una delle 10 partite di Champions giocate quest’anno, con 7 successi e 2 pari. Dal 2010/2011, lo score del Real Madrid è ancora più mostruoso: 35 vittorie su 41 gare interne disputare (per il resto, 4 pari e 2 ko contro il Barcellona nell’aprile del 2011 e contro lo Schalke nel marzo 2015). Nelle ultime 35 esibizioni al Bernabeu, il Real ha segnato almeno un gol: è record storico. L’ultima squadra a mantenere la porta inviolata a Madrid è stato il Barcellona, nel 2011. In questa edizione, la squadra di Zidane è ancora imbattuta, unica squadra insieme alla Juventus.

    L’imperforabilità della difesa di Simeone è però un punto di forza da non sottovalutare, come già detto: la porta è rimasta imbattuta in 27 delle 47 partite giocate in Champions con l’ex calciatore argentino in panchina (il 59%). L’Atletico si dovrà guardare in particolare da Cr7, che è arrivato a 100 gol in Champions dopo l’ultima partita contro il Bayern Monaco ed è l’unico a esserci riuscito finora.

    Ecco infine le probabili formazioni:

    Real Madrid (4-3-1-2): Navas; Carvajal, Varane, Ramos, Marcelo; Modric, Casemiro, Kroos; Isco; Benzema, Ronaldo. All.: Zidane.

    Indisponibili: Pepe, Coentrao, Bale.

    Diffidati e squalificati: nessuno.

    Atletico Madrid (4-4-2): Oblak; Savic, Godin, Hernandez, Filipe Luis; Gaitan, Saul, Gabi, Koke; Griezmann, Gameiro. All.: Simeone.

    Indisponibili: Fernandez, Juanfran, Gimenez, Vrsaljko.

    Diffidati e squalificati: nessuno..