Juventus-Barcellona: dove vedere la partita in tv

Il big-match dei quarti di finale di Champions League è in programma martedì 11 aprile alle 20.45. Diretta in chiaro su Canale 5 della sfida

da , il

    Juventus-Barcellona: dove vedere la partita in tv

    Juventus-Barcellona: dove vedere la partita in tv. Il big-match di Champions League è in programma martedì 11 aprile alle 20.45: lo Stadium si preannuncia tutto pieno per l’andata dei quarti di finale della competizione. Da una parte ci sono i campioni d’Italia, dall’altra parte la squadra di Luis Enrique, considerata la favorita numero uno per la vittoria finale della Champions. Solo due anni fa, a Berlino, le due squadre si sfidarono in finale per conquistare il trofeo e, in quell’occasione, furono i catalani a spuntarla per 3-1.

    Il Barcellona, negli ottavi di finale di Champions, ha eliminato il Paris Saint Germain con una rimonta storica al Camp Nou, dopo aver perso 4-0 in Francia all’andata. In casa, Leo Messi e compagni hanno vinto 6-1. In campionato, però, i blaugrana non stanno attraversando un momento felicissimo, come testimoniato dalla sconfitta 2-0 in quel di Malaga nell’ultimo turno (con espulsione del brasiliano Neymar). La buona notizia per tutti i tifosi è che Mediaset ha deciso di trasmettere in chiaro, su Canale 5, la super sfida.

    Gli abbonati a Premium, come al solito, potranno guardare il match sui canali a pagamento di Mediaset. E c’è anche la possibilità dello streaming, per vedere Buffon contro Messi su pc, tablet e smartphone. C’è infatti l’app Premium Play, ma lo streaming sarà possibile pure sul sito di Canale 5, in chiaro e per tutti. Mediaset spera di fare il pienone di share concedendo la diretta in chiaro in prima serata. Tra l’altro, pure la gara di ritorno, a Barcellona tra una settimana, sarà trasmessa in chiaro da Mediaset.

    Nella storia della Champions, ci sono tre precedenti tra Juventus e Barcellona. La prima sfida è del 9 aprile 2004, a Torino, per i quarti di finale: al Delle Alpi finì 1-1 con reti Montero in apertura di match e pareggio di Saviola in chiusura. Nel ritorno a Barcellona agli uomini di Lippi riuscì l’impresa di qualificarsi con un uomo in meno, dopo il cartellino rosso ai danni di Edgar Davids. Fu Pavel Nedved, all’inizio del secondo tempo, a portare avanti la Vecchia Signora. Pochi minuti dopo, arrivò il pareggio di Xavi. Ai supplementari, con i rigori dietro l’angolo, al 114′ la zampata di Marcelo Zalayeta qualificò la formazione italiana.

    L’altro precedente, come detto, è la finale di Berlino 2015. Gol dopo pochi minuti di Rakitic per il Barcellona di Luis Enrique, pareggio di Alvaro Morata nella ripresa, ma poi reti di Suarez e di Neymar a sancire la vittoria della Champions da parte della squadra catalana. L’anno scorso, nessuna delle due contendenti è riuscita a fare troppa strada nella competizione. La Juventus è uscita agli ottavi di finale contro il Bayern Monaco, il Barcellona è uscito ai quarti di finale contro l’Atletico Madrid.