Calciomercato 2017: colpi mancati e occasioni a parametro zero

Giocatori interessanti che potrebbero essere presi in estate senza sborsare un euro, calciatori che non si sono trasferiti a gennaio per casualità

da , il

    Calciomercato 2017: colpi mancati e occasioni a parametro zero

    Il calciomercato invernale si è appena chiuso, ma già tempo di guardare avanti. In particolare alla sessione estiva. Ci sono infatti diversi parametri zero che potranno trasferirsi senza pagare neanche un euro, a meno che non venga trovato un accordo last minute. E poi ci sono le occasioni mancate a gennaio, ma che potrebbero concretizzarsi tra pochi mesi, a giugno.

    Vediamo quali sono i colpi mancati e le occasioni a parametro zero:

    Santi Cazorla

    Centrocampista della Nazionale spagnola, è probabilmente al passo d’addio con l’Arsenal. Ha ancora 32 anni, dunque potrebbe essere una grande occasione a parametro zero. Ha esperienza da vendere una sala trofei niente male: 2 Coppe d’Inghilterra, 2 Community Shield, 2 campionati d’Europa con la Spagna, 1 Coppa Intertoto. Nel 2007 è stato votato come miglior calciatore spagnolo. Con le Furie Rosse vanta ben 77 presenze, anche se l’ultima apparizione è datata fine 2015.

    Gael Clichy

    Altro giocatore con il contratto in scadenza è Gael Clichy. Difensore francese del Manchester City, Può fare indifferentemente l’esterno sinistro di difesa e il difensore centrale. In Nazionale ha esordito nel 2008. Per ben otto anni è stata bandiera dell’Arsenal, prima di trasferirsi al City. Ha in bacheca tre Premier League, 2 Community Shield, 1 Fa Cup, 2 Coppe di Lega inglese. Nel 2008 è stato inserito nella squadra ideale della Fifa. Il 26 luglio prossimo compirà 32 anni.

    Klaas Huntelaar

    Occasioni per tutti i reparti: dopo la difesa e il centrocampo ecco l’attacco. Klaas Huntelaar è una vera e propria bandiera dello Schalke, con cui ha disputato in Bundesliga 166 partite e segnato 81 gol; un ottimo rilancio dopo la brutta esperienza con il Milan. Ha quasi 34 anni, ma segna ancora tanto grazie alle doti aeree. Con la Nazionale olandese è a quota 42 in 76 presenze. Nel 2011-2012 è stato capocannoniere della Bundesliga.

    Thiago Motta

    Regista difensivo, per alcuni troppo lento. Dopo l’Inter, con il Paris Saint Germain si è tolto tante soddisfazioni. Ma anche lui a luglio sarà libero. Pure in Spagna, con il Barcellona, aveva vinto molto. Conquistando pure la Champions League, successo bissato in maglia nerazzurra. Punta al tris, poi chissà, potrebbe cedere alle lusinghe degli arabi o dei cinesi. A 36 anni si può fare.

    Jesus Navas

    Centrocampista o ala del Manchester City, di nazionalità spagnola, ha inventiva e corsa. Con il Siviglia, è primatista di presenze nelle competizioni Uefa per club. Con la Spagna si è laureato campione d’Europa e del mondo. Chi dovesse cogliere l’occasione, porterebbe a casa un giocatore ancora in grado di fare la differenza a 31 anni. E con tanta voglia di continuare la carriera, magari tornando in Spagna o facendo un’esperienza in Italia.

    Yaya Tourè

    Chissà se l’Inter, dopo averlo a lungo corteggiato, ci riproverà a luglio. Il Manchester City non gli ha rinnovato il contratto, ma le doti di Yaya Tourè sono note a tutti. Colpisce benissimo da fermo, è forte fisicamente, si inserisce spesso in avanti. Nel 2015 ha vinto la Coppa d’Africa con la Costa d’Avorio. E’ stato eletto tre volte consecutivamente miglior giocatore del Continente nero. Con il Barcellona ha vinto la Champions League. Ha quasi 34 anni, ma ancora un paio d’anni di buon livello li può fare tutti.

    Leandro Paredes

    Sembrava ormai in partenza da Roma, sponda giallorossa, e pare che l’operazione sia saltata solo per il no di Luciano Spalletti, convinto di poter trovare spazio al giovane regista sudamericano. Sarebbe dovuto andare alla Juventus, la Roma al suo posto avrebbe preso Baselli dal Torino. In estate, però, potrebbe davvero partire verso altri lidi, soprattutto se dovesse rendersi conto di trovare ancora poco spazio nel centrocampo giallorosso.

    Gerson

    In questo caso, era davvero tutto fatto: 20 milioni di euro tra prestito e riscatto da parte del Lille. Invece, il campioncino (che ancora non si è visto come tale) della Roma ha puntato i piedi e ha voluto restare a Roma per giocarsi le sue chance. Non è la prima volta che Gerson rifiuta una destinazione e la Società è molto irritata. In estate, ci sarà divorzio? Oppure la Roma riuscirà davvero a mandarlo in prestito?

    Gregoire Defrel

    Altro colpo mancato di gennaio è Gregoire Defrel. Si parlava di lui alla Roma per sostituire Salah, impegnato in Coppa d’Africa. Invece, il Sassuolo fino a fine campionato potrà contare ancora sull’attaccante. Dotato di uno scatto bruciante, ha 25 anni e tanta voglia, evidentemente, di spiccare il volo verso squadre più titolate e che possano lottare per obiettivi più grandi. Si dice che la Roma l’abbia comunque opzionato per l’estate.

    Godfred Donsah

    Con il Bologna sta facendo benissimo, tanto che le grandi squadre hanno bussato con insistenza alla porta del Bologna. Che monetizzerà in estate. Classe 1996, ghanese, impressiona perché in campo gioca come un veterano. E ha ancora ampi margini di crescita. Diventerà uno dei migliori centrocampisti del mondo.