NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Coppa d’Africa 2017: dove si vede, le date e come si svolge

Coppa d’Africa 2017: dove si vede, le date e come si svolge

Tutte le informazioni utili per seguire la manifestazione che si svolge in Gabon e chi sono i calciatori della serie A coinvolti

da in Calcio, Sport
Ultimo aggiornamento:
    Coppa d’Africa 2017: dove si vede, le date e come si svolge


    E’ il Gabon a ospitare la Coppa d’Africa, che si apre il 14 gennaio per chiudersi il 5 febbraio. La squadra che mette in palio il titolo è la Costa d’Avorio. E’ la 31esima edizione e sono 16 le nazionali che partecipano alla fase finale. Quattro le città che ospiteranno le partite: Libreville, Franceville, Oyem e Port-Gentil. L’Egitto è la nazione più titolata, con sette successi, seguito dal Ghana e dal Camerun (quattro a testa). La prima edizione della Coppa è datata 1957, in Sudan: ammesse quattro squadre (Sudan, Egitto, Etiopia e Sudafrica). Ma il Sudafrica si rifiutò di mandare una squadra multirazziale e fu squalificata. L’Etiopia venne dunque ammessa direttamente alla finale e l’Egitto si aggiudicò quella tribolata prima manifestazione.

    Vinovo, allenamento Juventus

    Qui di seguito le date di inizio e fine della manifestazione e le squadre partecipanti. Si comincia il 14 gennaio con i padroni di casa del Gabon impegnati contro la Guinea Bissau per il gruppo A. Sempre il 14 scendono in campo le altre due nazionali del girone, Burkina Faso e Camerun. Il 15 tocca al gruppo B (Algeria-Zimbabwe e Tunisia-Senegal). Il 16, per il gruppo C, i campioni in carica della Costa d’Avorio sfidano Togo, a seguire Repubblica Democratica del Congo e Marocco. Il 17 si completa la prima giornata con il gruppo D: Ghana-Uganda ed Egitto-Mali.

    Passano le prime due di ogni girone, che si affrontano in gara secca ai quarti di finale. Poi è la volta delle due semifinali e, infine, della finale per il terzo posto e di quella che assegnerà la vittoria (il 5 febbraio allo stadio d’Angondié).

    Roma-Porto, ritorno del preliminare di Champions League

    Sono ben 13 i giocatori africani della nostra serie A partiti per la Coppa d’Africa: si tratta della più alta partecipazione nelle ultime dieci edizioni. Torneranno, male che vada, dopo la finale del 5 febbraio. L’Egitto di Hector Cuper potrà contare su Mohamed Salah (della Roma). Il Napoli dovrà rinunciare a due difensori, Ghoulam (Algeria) e Koulibaly (Senegal). Assenza pesante anche per l’Atalanta, che non avrà Kessie, della Costa d’Avorio. La Lazio saluterà il senegalese Keita. Pure la Juventus dovrà fare a meno di due pedine importanti, Lemina (Gabon) e Benatia (Marocco). Il Bologna rinuncerà a Taider (Algeria), il Crotone a Mesbah (Algeria), il Torino ad Acquah (Ghana). Via pure l’udinese Badu (Ghana) e l’altro bianconero Molla Wague (Mali). Il Genoa farà a meno di Gakpè (Togo).


    Qui il dettaglio di tutti i calciatori africani che giocano in serie A

    Pure la serie B concede un giocatore alla Coppa d’Africa: si tratta di Idrissa Camarà (Guinea-Bissau), attaccante dell’Avellino. La Nazionale di Camarà è l’unica debuttante dell’edizione 2017. Tutti i club rischiano di rinunciare ai loro calciatori per quasi un mese, se le rispettive nazionali arriveranno fino in fondo.

    Premier League:Liverpool v Stoke City

    Chi sono le favorite del torneo e quali le possibili sorprese? La Costa d’Avorio si presenta come la logica favorita della manifestazione, dovendo difendere il titolo di due anni fa. L’organico è di quelli extra-lusso, con Bailly e Aurier leader del pacchetto arretrato, un mediano esperto come Serey Die, l’attacco con Bony, Gradel e Kalou. Mancherà l’infortunato Gervinho, ma ci sarà Kessie. Attenzione all’Algeria, con il fuoriclasse Mahrez in grado di guidare la nazionale alla vittoria, affiancato da Feghouli e Brahimi.

    In attacco, Slimani può vedersela con i migliori per la classifica marcatori.

    Pure il Senegal ha mire bellicose. Manè e Keita possono mettere paura a chiunque. In difesa poi c’è Koulibaly, che potrà a sua volta contare su un ottimo filtro a centrocampo di Kouyatè e Gueyè. I fratelli Ayew sono le colonne portanti del Ghana, ma attenzione pure ad Atsu, un talento da seguire. Il Camerun sarebbe stata tra le favorite se si fosse presentata al completo, ma mancheranno ben sette elementi (tra cui Matip del Liverpool). Tanta voglia di riscatto per l’Egitto che, da tre edizioni consecutive, mancava l’appuntamento con la fase finale, ma che ha il record di vittorie.

    Infine, ci sono i padroni di casa del Gabon, possibile sorpresa. Non solo lo juventino Lemina, ma pure Aubameyang, bomber implacabile del Borussia Dortmund. Tunisia e Marocco sono un gradino sotto e difficilmente riusciranno ad arrivare fino in fondo.

    telecamere

    Ecco dove vedere la Coppa d’Africa 2017, dove seguire la partita. Su quali tv collegarsi per non perdere ogni singola azione. In Italia, Fox Sports si è aggiudicata l’esclusiva dell’intera manifestazione. Dunque, spettatori privilegiati saranno coloro che hanno l’abbonamento a Sky. Chi non potrà gustarsi lo spettacolo davanti alla televisione, potrà farlo con l’app ‘Sky Go’ via smartphone o tablet.

    1105

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioSport
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI