Abel Balbo non andò all’Inter per una firma sbagliata

Abel Balbo non andò all’Inter per una firma sbagliata

La clamorosa rivelazione dell'ex-attaccante della Roma: un errore banale che vanificò un trasferimento già concluso

da in AS Roma, Calcio, Inter, News Sport, Sport, Sportivi famosi
Ultimo aggiornamento:
    Abel Balbo non andò all’Inter per una firma sbagliata

    Un curioso e per certi versi anacronistico dettaglio che riguarda la carriera di uno degli attaccanti più popolari in Italia negli anni ’90 è salito agli onori delle cronache nelle scorse ore: Abel Balbo era pronto al trasferimento all’Inter dalla Roma, tutto era stato già confermato, quando l’accordo è saltato all’improvviso. Il motivo? Una firma sbagliata proprio da parte del bomber argentino, che ha fatto sì che fosse poi scartato in favore di un altro calciatore che non ci è dato conoscerne l’identità. Ma leggiamo le parole che lo stesso albiceleste ha pronunciato ai microfoni di Premium Sport come aneddoto discutendo del calciomercato interista attuale.

    Abel Balbo ha infatti raccontato: “Ho firmato male e così mi hanno scartato. C’era la moglie del presidente Pellegrini che si occupava di controllare le firme. Sono andato a pranzare a casa del presidente, ho messo la mia firma su un foglio e poi hanno scelto un altro giocatore. Da lì ho cambiato firma”. Classe ’66, Balbo ha iniziato la propria carriera in patria al Newell’s Old Boys passando poi al River Plate e, nel 1989, all’Udinese.

    Dopo 65 reti in 134 match il trasferimento alla Roma con 78 gol in 146 presenze. Parma e Fiorentina hanno visto tante presenze ma meno reti, per un breve ritorno dai giallorossi nel 2000-2002 prima di terminare la carriera al Boca Juniors. In Italia ha allenato Treviso e Arezzo, mentre con la maglia dell’Argentina ha giocato 37 partite segnando ben 11 reti.

    309

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AS RomaCalcioInterNews SportSportSportivi famosi
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI