Anticipare l’inizio della serie A, la proposta con Galliani presidente

Anticipare l’inizio della serie A, la proposta con Galliani presidente

Giampiero Ventura chiede di cominciare il 13 agosto in vista di Spagna-Italia, reazioni contrastanti, ma se...

da in Calcio, Nazionale italiana di calcio, News Sport, Serie A, Sport
Ultimo aggiornamento:
    Anticipare l’inizio della serie A, la proposta con Galliani presidente

    “La prossima serie A deve iniziare il 13 agosto”. La proposta del commissario tecnico della Nazionale italiana di calcio, Giampiero Ventura, fa discutere. La sacralità del 15 agosto ancora libero sacrificata sull’altare della partita da dentro o fuori contro la Spagna. Si può fare? Il ct spinge, ma già sono arrivati segnali contrastanti per non dire negativi. Dai club e dal presidente della Figc, Carlo Tavecchio.

    Cominciare prima per arrivare preparati alla sfida contro gli iberici. Partiamo da qui: “A settembre la differenza di gamba tra noi e la Francia era abbastanza evidente. Perché non giocare il 13 agosto? Lo fanno tutti, solo che noi siamo un po’ schematizzati. E’ nell’interesse nazionale andare a giocarsi Spagna-Italia, il 2 settembre, ad armi pari”. La prima a dire no a questa ipotesi è stata la Juventus: “E’ normale che il ct, avendo a cuore le sorti della Nazionale, dia dei suggerimenti, ma questi cozzano con le attività dei club sia in termini di preparazione estiva, sia in termini di partecipazioni alle competizioni”. Carlo Tavecchio, presidente della Figc con il mandato in scadenza, fa il diplomatico: “Chiedere è legittimo. Dipende molto da una serie di situazioni, certamente noi accompagneremo la richiesta con la volontà di trovare un accordo conveniente sia per la Lega sia per la Federazione”.

    Il problema pare essere un altro: “Tutti questi discorsi non starebbero in piedi se ci fosse stata la riforma con la riduzione del numero di squadre. Per ora dobbiamo solo trattare. Tutte le trattative hanno degli esiti. Non posso dire se sarà fattibile o meno, ma chiedere è legittimo”. Il vice presidente della Uefa, Giancarlo Abete, tende la mano a Ventura: “Ritengo naturale che un ct chieda che si rappresenti l’esigenza di avere tempo a disposizione per poter allenare i giocatori; è altrettanto naturale che le Società salvaguardino i loro interessi.

    La Nazionale ha comunque un ruolo importante, la Federcalcio ha fatto e farà il massimo per ottenere il massimo risultato conseguibile e aiutare Ventura”.

    Coverciano, l'allenamento della Nazionale Italiana di calcio

    Dopo l’amichevole Italia-Germania, Ventura ha parzialmente smorzato i toni con una battuta: Ho fatto una proposta e sono finito in un’interrogazione parlamentare. Ora sto zitto ed esco in punta di piedi”. Uno che pare rigenerato dalla cura del ct, Daniele De Rossi, non sta zitto invece: “L’anticipo di campionato servirebbe: sarebbe utile avere qualche minuto in più di gara nelle gambe”. Però, Sarà difficile perché d’estate le squadre sono in giro in Cina, Usa e Australia. Le Società fanno soldi anche così, e noi guadagniamo di conseguenza. Però per una volta, per questa volta, sarebbe utile anticipare l’inizio del campionato”.

    La ‘grana’ potrebbe passare dalle mani di Carlo Tavecchio a quelle di Adriano Galliani. L’attuale dirigente milanista è infatti uno dei candidati forti alla successione, anche se Tavecchio vuole ricandidarsi. La Juventus ha dato l’ok a Galliani, pure Beretta ha detto sì. E non si può non ricordare quando proprio l’ad rossonero disse in una telefonata intercettata: “Ho fatto rinviare il turno di campionato perché così recuperiamo Kakà e Shevchenko”. Era morto Papa Wojtyla, la serie A non giocò. Per osservare il lutto, ma soprattutto per gli interessi di Galliani, all’epoca presidente di Lega. Uno così potrebbe far iniziare prima il campionato se, da presidente Figc, gli interessi fossero tutti concentrati sull’Italia.

    653

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioNazionale italiana di calcioNews SportSerie ASport
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI