Portiere del Lumezzane arrestato per stalking

Portiere del Lumezzane arrestato per stalking

Gianmarco Fiory prelevato dalle forze dell'ordine sul campo di allenamento: avrebbe perseguitato l'ex fidanzata. Ora è a ai domiciliari a Ischia

da in Calcio, Sport, Viral Sport
Ultimo aggiornamento:
    Portiere del Lumezzane arrestato per stalking

    Manette ai polsi di Gianmarco Fiory, portiere in seconda del Lumezzane, squadra che milita nel girone B di Lega Pro. Lo scrive la ‘Gazzetta dello Sport’. Il giocatore è stato arrestato mentre stava facendo allenamento con la pesante accusa di stalking nei confronti dell’ex fidanzata. Le forze dell’ordine si sono presentate sul terreno di gioco dello stadio ‘Rossaghe’ e hanno accompagnato il portiere agli arresti domiciliari a Ischia.

    Da qualche settimana, Fiory aveva ricevuto un provvedimento restrittivo da parte del giudice delle indagini preliminari di Pavia: il giocatore non doveva avvicinarsi alla sua ex ragazza, che lo aveva denunciato per molestie via messaggi e telefonate. Oltre ad altre attenzioni particolari che avevano spaventato la ex fidanzata. Fiory avrebbe tentato anche di speronarla con l’auto nel piazzale di un supermercato dove voleva parlarle.

    Nonostante il provvedimento del gip, però, Fiory non ha cambiato atteggiamento, costringendo le autorità a intervenire in maniera clamorosa, sul campo di allenamento. Il Lumezzane ha fatto sapere di star valutando la possibilità di rescindere il contratto con il suo tesserato, che ha tenuto una condotta così disdicevole. Il ragazzo aveva iniziato a perseguitare la sua ex qualche mese fa, dopo una storia d’amore durata un paio d’anni in quel di Pavia. Un amore finito, che però Fiory non aveva accettato.

    In una nota, il Lumezzane – dove in passato ha militato pure Mario Balotelli – spiega: “L’episodio si riconduce alla sfera professionale ed esula da aspetti professionali sportivi. La Società si riserva però di assumere ogni eventuale e opportuno provvedimento”. L’Ac Lumezzane tiene comunque un atteggiamento prudente sulla vicenda: “I dettagli dell’accaduto non sono, allo stato, conosciuti nella loro interezza. La scrivente Società confida altresì che l’attività degli inquirenti possa chiarire le responsabilità del tesserato anche a tutela delle persone offese dal reato. La Società auspica un rapido accertamento dei contorni della vicenda”.

    356

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioSportViral Sport
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI