Donald Trump e lo sport: dal wrestling al golf

Donald Trump e lo sport: dal wrestling al golf

Tutto ciò che riguarda il neo-eletto presidente degli USA e il mondo delle discipline atletiche

da in Sport
Ultimo aggiornamento:
    Donald Trump e lo sport: dal wrestling al golf

    Che Donald Trump sia appassionato di sport non è un mistero visto che più e più volte, ben prima persino di partorire l’idea di potersi candidare per la presidenza agli Stati Uniti d’America era stato visto sugli spalti di match di varie discipline se non addirittura in campo, come ad esempio con l’amato golf. Il neo-eletto numero uno degli USA ha vissuto però un rapporto piuttosto conflittuale con le discipline sportive e non poche volte – come suo solito – si è comportato ben sopra le righe. Come ad esempio nelle sue apparizioni nel Wrestling. Scopriamone di più dopo la continuazione.

    Il golf, si è detto. Ebbene, Donald Trump lo pratica appena può e possiede anche un esclusivissimo campo come il celebre Doral in Florida che ha ottenuto il prestigio di ospitare World Golf Championship sin dal 1962. Ma dallo scorso giugno non più visto che lo sponsor Cadillac ha deciso di ritirare la sponsorizzazione dopo l’ennesima sparata dell’allora candidato repubblicano alla presidenza americana. Clamoroso: si terrà nientemeno che in Messico, proprio il paese che Trump ha più volte preso di mira fino a ipotizzare l’assurda costruzione di un muro protettivo, da erigere proprio a carico dei vicini di casa. Donald commentò: “Spero che gli organizzatori si siano assicurati contro i rapimenti”.

    Tra i pochi sportivi amici ci sono Mike Tyson, il controverso pugile nero oltre che il quarterback più vincente della storia del football americano, Tom Brady che si era fatto fotografare con il cappellino “Make America Great Again” ossia il claim della sua campagna. Tra i nemici si segnalano il campionissimo del pugilato Oscar De la Hoya, una volta proprio sotto l’ala protettiva di Trump che più volte l’aveva ospitato nei match nei casinò di Atlantic City, quando cercava di fare le scarpe a Las Vegas.

    De La Hoya aveva dichiarato su Trump e a proposito del golf: “Tira dal tee un numero infinito di colpi, fino a quando non è soddisfatto dell’esito. E poi s’impossessa della tua pallina quando è posizionata meglio della sua. Il golf è indicativo di che tipo di persona sei nella vita”. Tranciante.

    Trump era inoltre apparso alla The Battle of the Billionaires del WrestleMania 23, ecco il video:

    Infine, forse non tutti sanno che Trump fu responsabile del naufragio del progetto Usfl ossia United States Football League alternativo all’NFL: si giocava in primavera e aveva raggiunto ottimi risultati, ma cadde quando il giovinastro diventò proprietario dei New Jersey Generals e se ne infischio del salary cup causando la bancarotta del circuito.

    501

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Sport

    Referendum costituzionale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI