Hai la maglia del Milan? 80 frustate dall’Isis

Hai la maglia del Milan? 80 frustate dall’Isis

Documento dello Stato Islamico, chi indossa in pubblico la casacca rossonera verrà torturato

da in Milan, News Sport, Sport
Ultimo aggiornamento:
    Hai la maglia del Milan? 80 frustate dall’Isis

    Indossi la maglia del Milan? Preparati a 80 frustate: firmato Isis. A Raqqa, in Siria, la polizia locale ha imposto il divieto di mostrarsi in pubblico con alcune divise di calcio disegnate da Nike e Adidas, due multinazionali occidentali viste come il diavolo dagli estremisti islamici. Non è solo quella rossonera, dunque, la casacca che porta alla punizione.

    Ci sono pure il Barcellona, il Real Madrid, la Nazionale francese, quella tedesca, quella inglese e quella statunitense, il Manchester City, il Manchester United, il West Bromwich Albion, il Sunderland e il Chelsea. Tutto va nella direzione del limitare al massimo la libertà dell’individuo. Del nuovo divieto ha dato notizia l’Osservatorio sulla Jihad e la minaccia terroristica (Jttm): “Gli uomini che verranno sorpresi a indossare questo tipo di abbigliamento potranno essere arrestati, portati in piazza e torturati con 80 frustate”.

    In Siria, pochi mesi fa, si era avuta notizia di un altro divieto: possedere un’antenna parabolica. Chi veniva sorpreso a utilizzare questo oggetto occidentale veniva punito con 50 frustate.

    “Diffondono rumore e distolgono i musulmani dalla loro religione”. Escludendo la prima motivazione, le maglie delle principali squadre di calcio probabilmente rientrano nella seconda categoria. O forse regalano troppa allegria.

    In Iraq, uno dei Paesi parzialmente controllati dallo Stato Islamico, un mese fa fu fermato un baby-kamikaze che indossava la maglietta di Leo Messi, il fuoriclasse argentino del Barcellona, e che sotto nascondeva una cintura esplosiva.

    isismaglie

    332

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MilanNews SportSport
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI