Calciomercato Juventus 2016: Pogba va al Manchester United per oltre 100 milioni?

Calciomercato Juventus 2016: Pogba va al Manchester United per oltre 100 milioni?
da in Calcio, Calciomercato, Juventus, News Sport, Paul Pogba, Sport, Ezequiel Lavezzi, Paulo Dybala, Xherdan Shaqiri
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23/11/2016 07:17

    Paul Pogba Juventus calciomercato

    Il calciomercato della Juventus per la stagione 2016/2017 sembra ora più rivolto all’uscita che all’entrata: i due gioielli più richiesti sono Paul Pogba e Leonardo Bonucci. Per entrambi suonano sirene inglesi: il primo ormai sembra destinato al Manchester United, mentre il secondo è in lista del Manchester City. In un campionato dove girano sempre cifre folli e gonfiate, si arriverebbe però a offrire un solido assegno da 50 milioni più bonus fino ai 55 per il difensore e oltre 100 milioni per il centrocampista. E in ingresso? Se dovesse partire anche Zaza, potrebbe ritornare il figliol prodigo Fernando Llorente, si lavora anche per rinnovare il prestito per Juan Cuadrado, questa volta con obbligo di riscatto a circa 22 milioni di euro.

    Sampdoria Juventus

    Addio Alvaro Morata: il Real Madrid eserciterà il diritto di recompra stipulato al momento della vendita del proprio giovane attaccante alla Juventus e farà tornare la pecorella all’ovile. A confermarlo è stato lo stesso Marotta che ha anche lasciato intendere che la dirigenza bianconera proverà a offrire un ultimo appiglio alla permanenza del ragazzo a Torino. Tuttavia, l’a.d. ha già confermato che si sta cercando un valido sostituto, che però non sarà Berardi dato che dovrebbe rimanere al Sassuolo almeno per un altro anno. Scopriamo tutte le altre notizie di calciomercato.

    Juventus Napoli

    Periodo di grande movimento per la Juventus e per il calciomercato 2016 estivo: dopo essersi assicurati Miralem Pjanic dalla Roma, i bianconeri potrebbero andare a pescare un altro fuoriclasse da un’altra rivale come il Napoli. In questo caso si parla nientemeno che di Marek Hamsik. Un altro doppio colpo perché rafforzerebbe la già ultracompetitiva rosa dei piemontesi andando a indebolire una diretta contendente allo scudetto. Due indizi fanno una prova della possibile cessione di Paul Pogba? Be’, se l’offerta è veramente quella spifferata di 120 milioni di euro dal Real Madrid, come rifiutare? Scopriamo tutte le altre voci.

    E cosa succederà in attacco? Tutto ruota intorno alla figura di Alvaro Morata, sulla cui testa pende – come noto – il diritto di recompra del Real Madrid, esercitabile anche la prossima stagione. Il giocatore ha espresso pareri contrastanti, ma sembra che rimarrebbe con piacere a Torino, dove si è consacrato e dove può giocarsi tutto la prossima stagione, sperando però in un maggiore utilizzo. Marotta viaggia di frequente in Spagna e potrebbe avvenire il miracolo per la prossima stagione. Per il centrocampo c’è sempre attività anche per il portoghese André Gomes che inizialmente era valutato addirittura 60 milioni, ma che ora vede scendere le pretese a 40.

    Rolando Mandragora

    La Juventus continua a lavorare per il futuro e con Rolando Mandragora dimostra di avere fiuto per giovani di grande talento, ma con già una discreta esperienza. Il centrocampista classe ’97 del Genoa si sta facendo le ossa in Serie B a Pescara, ma è già nel giro dell’Under 21. I bianconeri hanno stretto un accordo di massima con i liguri, battendo la concorrenza nientemeno che delle inglesi Manchester City e Liverpool e del PSG. Inoltre, si sta sondando il terreno per il ’98 finlandese dell’Inter Turk, Kaan Kairinen, che a 15 anni appena aveva debuttato in prima squadra.

    Lavezzi

    Il ‘Pocho’ Lavezzi torna in Italia? Secondo l’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’, il calciatore argentino potrebbe essere a breve un rinforzo per la Juventus. Il forte attaccante del PSG è ormai ai margini del progetto di Blanc e potrebbe essere finalmente giunto il momento di un suo ritorno in Italia, dopo i trascorsi al Napoli. Il suo procuratore, Alejandro Mazzoni, avrà a breve un incontro con i dirigenti della Juventus e potrebbe esserci una fumata bianca. I campioni d’Italia offrono 3 milioni di euro netti a stagione e attualmente hanno la miglior offerta sul piatto visto che l’Inter aveva proposto un contratto da 2,8 milioni di euro qualche tempo fa. Tra meno di un mese si aprirà il calciomercato e il Pocho sarà sicuramente uno dei nomi caldi della sessione. Sarà Lavezzi il rinforzo dei bianconeri di Max Allegri oppure finirà alla corte di Roberto Mancini?

    Juan Cuadrado è il nuovo rinforzo della Juventus che completa un altro colpo di calciomercato. L’esterno offensivo colombiano ex-Udinese e Fiorentina arriva in prestito dal Chelsea. Il 27enne firmerà il contratto domani dopo le consuete visite mediche e potrà essere già utilizzato contro la Roma nel big-match in campionato. Non potrà certo vestire il numero 11 che aveva in Inghilterra dato che è giù sulle spalle di Coman e proprio al giovane francese chiuderà ancora più le porte dell’attacco di Allegri.

    La Juventus piazza un bel colpo di mercato assicurandosi Alex Sandro dal Porto per 20 milioni di euro più bonus. Max Allegri è stato dunque accontentato con un nuovo terzino sinistro. Quando sembrava ormai ad un passo Siqueira, già 23 presenze in Serie A con l’Udinese spalmate su 5 stagioni e, la scorsa, con 25 gettoni e un gol nella Liga, è stato invece scelto l’esterno sinistro del Porto per coprire il buco creato dall’infortunio di Khedira dato che Asamoah sarà spostato a centrocampo. Alex Sandro ha rifiutato nelle ultime ore un’offerta del Psg sposando di fatto la causa bianconera. Intanto la dirigenza bianconera continua a lavorare per un fantasista di livello. Oltre al nome di Franco Vazquez del Palermo sono salite le quotazioni di Pastore del PSG e Mkhitaryan del Borussia Dortmund.

    Ora è ufficiale: Arturo Vidal sarà un giocatore del Bayern Monaco, la Juventus riceve in cambio 35 milioni di euro più probabilmente 5 milioni di bonus, mentre al giocatore è stato proposto un contratto quinquiennale. Dopo giorni di attesa è arrivata la conferma di Karl-Heinz Rummenigge e dalla pagina ufficiale su Twitter della squadra. Il 28enne cileno è in questo momento in vacanza dopo le fatiche della Copa America 2015 vinta con la nazionale e si recherà presto in Baviera per le visite mediche e per la firma, probabilmente nel corso della prossima settimana.

    Chi sarà il trequartista della Juventus nella prossima stagione, il numero 10 che prenderà la maglia di Tevez ora vacante? Le piste portano alla Germania con Goetze e Draxler in prima fila, in seconda De Bruyne. I contro sono molteplici perché il talento del Bayern Monaco è sì in rotta con Guardiola, ma è una preda molto ambita e il non vuole certo lasciarlo andare via così facilmente. Il giocatore Schalke 04 sembra abbia chiesto un ingaggio decisamente alto, 5 milioni. Il terzo, dallo Wolfsburg, è più papabile, ma non entusiasma così tanto i tifosi.

    Arturo Vidal è a un passo dal ritorno in Germania, questa volta sponda Bayern Monaco: i bavaresi avrebbero avanzato un’offerta di 35 milioni di euro (+5 di bonus?) che potrebbe convincere Marotta. Al giocatore andrebbe un contratto quinquennale da 6,5 milioni. Per i bianconeri una bella plusvalenza dato che l’avevano pagato 12 milioni dal Bayer Leverkusen, scatenando l’ira furibonda di Rummenigge. Chi sarà il sostituto del centrocampista offensivo? Goetze, Isco e Oscar in prima linea, in seconda Özil, De Bruyne, Draxler e Praet. Intanto Llorente sembra strizzare l’occhio al Real Madrid, mentre per la fascia difensiva sinistra si può chiudere per 12-15 milioni sull’ottimo Alex Sandro del Porto che sposterebbe Asamoah a centrocampo.

    Dalla Juventus al Sassuolo per tornare alla Juventus: Simone Zaza ha convinto la dirigenza bianconera e ritorna all’ovile dopo essersi fatto le ossa in provincia. L’attaccante azzurro ha messo a segno 21 reti in 69 partite con gli emiliani e ora andrà a rimpolpare l’attacco dei campioni d’Italia (ai quali ha sempre segnato con gusto) in cambio di 18 milioni di euro che saranno versati in tre anni. Zaza potrà essere molto utile in tutte le competizioni, peraltro è un classe 1991 e dunque potrà sfruttare i vantaggi della sua giovane e fresca età.

    È tempo di addii alla Juventus e così sono due le colonne bianconere che preparano le valigie per tentare nuove esperienze, condividendo peraltro la stessa destinazione verso il continente americano. Carlos Tevez tornerà in patria al Boca Junior mentre Andrea Pirlo sarà la stella del New York City FC incontrando David Villa e condividendo il centrocampo con Frankie Lampard, mica male. Per l’argentino è stato raggiunto l’accordo sulla base di 5 milioni di euro, ma non è escluso che arrivi anche un giocatore come Betancur o Vadalà che sono assai graditi ai bianconeri. Il regista italiano dovrebbe debuttare molto presto, già il prossimo 13 luglio nella sfida contro il Montreal Impact che segnerà il debutto anche del britannico comprato già un anno fa ma girato in prestito al Manchester City per una stagione.

    Ancora movimenti in uscita per la Juventus: Arturo Vidal potrebbe infatti accasarsi al Real Madrid mentre Angelo Ogbonna ha pretendenti in Inghilterra. Iniziamo con il cileno che è nelle mire delle Merengues, che potrebbero offrire più dei 30 milioni di euro, cifra minima per iniziare a intavolare una trattativa. Florentino Perez potrebbe inoltre garantire un contratto da 5.5 milioni di euro all’anno al giocatore, per cinque stagioni. Anche l’Arsenal è sulle sue tracce, ma parte sfavorito. Per quanto riguarda il difensore italiano, Everton e West Ham sarebbero pronte a mettere sul piatto 10 milioni di euro più due di bonus che permetterebbero ai bianconeri poi di andare all’assalto di Oscar del Chelsea, che viene valutato 40 milioni. Notizia collaterale: Leonardo Bonucci a un passo dalla firma del nuovo contratto a 4 milioni più bonus, Claudio Marchisio è già stato messo in cassaforte.

    Con Tevez già a Buenos Aires per ritornare a vestire la maglia del Boca Juniors, Beppe Marotta non perde tempo e chiude per l’attaccante croato Mario Mandzukic che viene prelevato dall’Atletico Madrid per 18 milioni di euro più bonus con un contratto di quattro anni. Il centravanti che arrivava dal Bayern Monaco lascia dunque gli spagnoli dopo appena un anno e diventerà il nuovo titolare fisso, verosimilmente a fianco di Morata, con buona pace di Llorente che dovrà guadagnarsi il posto con grande fatica.

    Dopo la finale di Champions League persa col Barcellona, la Juventus si infiamma per il calciomercato 2016 con van Persie che potrebbe essere il grande colpo. Sibillina potrebbe essere la frase dell’olandese ormai in uscita dal Manchester United: “Parlo ancora con Evra, mi racconta come a Torino si lavori duro con l’obiettivo sempre di vincere“. Sarebbe il degno sostituto di un Tevez richiestissimo (soprattutto dall’amato Boca Juniors): l’argentino potrebbe però anche essere sostituito dal connazionale Higuain così come dall’uruguaiano Cavani. In uscita c’è anche Andrea Pirlo che potrebbe tentare il fine carriera in USA. Intanto, si attende l’ufficialità di Khedira, che ha già svolto le visite mediche.

    Paulo Dybala è il primo grande colpo della Juventus per il calciomercato estiva. Anche il Milan era interessato e lo ha dimostrato un incontro tra Berlusconi e Zamparini che avrebbe potuto fare scatenare un’asta con i bianconeri. I quadri-campioni d’Italia. Intanto in entrata Juve si lavora anche su Cavani dal PSG, mentre in uscita c’è sempre la possibilità che Pogba se ne vada con una cifra faraonica: il Manchester City potrebbe offrire Diarra e lauto conguaglio, ma ora spunterebbe anche il Barcellona, dopo che Neymar ha commentato: “Sarebbe il benvenuto, qui farebbe certamente benissimo”.

    La Juventus ha un nome sul taccuino per il prossimo calciomercato estivo, si tratta di Marcello Trotta, attaccante di 23 anni dell’Avellino e dell’Italia Under 21 che ora vale 3 milioni di euro dopo una stagione molto interessante, dato che ha messo a segno quattro reti da gennaio facendo bene sia in azzurro sia in verde, dopo un’esperienza non così entusiasmante in Inghilterra al Fulham e Barnsley. Di ritorno dalla Manica, aveva visto il proprio prezzo svalutarsi fino a 300.000 euro, ma oggi il valore si è decuplicato. La Juventus potrebbe accordarsi in questi mesi primaverili per poi ufficializzare a campionati conclusi, mandando il giovane in prestito in un club di Serie A come Sassuolo o Atalanta.

    L’ultimo colpo di calciomercato di Juventus per la stagione 2014/15 è Alessandro Matri che ritorna in bianconero dopo una breve parentesi tra Milan e Genoa. Clamoroso l’affare di Marotta che aveva venduto l’ex cagliaritano ai rossoneri per 11 milioni e ora lo ottiene gratuitamente pagando peraltro metà dello stipendio soltanto. Niente da fare per Zaza, se ne parla in estate, né per Osvaldo in mezzo a una querelle tra Inter e Sassuolo. Molto contento Allegri che lo aveva in rossoblu e che ha guardato con interesse ai già sette gol in Serie A messi a segno finora. Intanto, Sebastian Giovinco rescinde subito il contratto e vola immediatamente al Toronto.

    La Juventus vuole riportare a casa Simone Zaza senza aspettare giugno e il diritto di riacquisto dell’attaccante per 15 milioni: i bianconeri sono molto attivi in questa finestra di calciomercato invernale 2015 e dopo la notizia shock del supercontratto al partente Giovinco da parte del Toronto, vogliono assicurarsi il talento del Sassuolo. Ora sono da convincere gli emiliani che hanno in Zaza il loro punto forte, in grado di risolvere partite da solo, non sarà facile. Intanto sembra imminente il rientro alla base di Sturaro dal Genoa dove è parcheggiato in prestito secco: il nazionale under 21 andrebbe a offrire un’alternativa in un ruolo che vede i lunghi stop di Romulo e Asamoah.

    Il calciomercato della Juventus per questa finestra invernale di gennaio 2015 è stato contraddistinto dal contratto bomba per Giovinco dal Toronto: 30 milioni in sei anni diventando il secondo italiano più pagato del mondo dopo Daniele De Rossi della Roma. Tuttavia, anche per liberare un posto e per fare un minimo cassa, la Juventus sembra intenzionata ad accelerare i tempi spingendo la formica atomica in Canada già da subito. Dal canto proprio Sebastian è già con la testa oltreoceano per un’avventura che certo lo toglierà dal giro che conta, ma che gli garantirà un reddito impensabile in qualsiasi altro team e la certezza di giocare sempre. C’è chi è contro e chi è a favore, ma probabilmente Giovinco ha preso la scelta più giusta.

    Sempre più stretto il legame tra Wesley Sneijder e la Juventus: il giustiziere dei bianconeri nella tormenta di neve della scorsa Champions League potrebbe infatti occupare la trequarti del 2015, dopo il trasferimetno dal Galatasaray. L’olandese è il primo nome sulla lista, anche se si dovrà necessariamente chiedergli un adeguamento del contratto, ora a un pesantissimo totale di 6 milioni di euro a stagione. Meno probabile la pista che porta a Xherdan Shaqiri del Bayern. Ma occhio al Manchester United per Paul Pogba: si vocifera di una super offerta da 100 milioni di euro per il ritorno del francese.

    Tomas Pochettino in bianconero a brevissimo? Un colpo di calciomercato è pronto a sorpresa per la Juventus che dovrebbe accogliere a gennaio il talento 18enne del Boca Juniors. Chi è questo Pochettino? È una mezzala-seconda punta classe ’96 che ha fatto tutta la trafila dalle giovanili fino alla prima squadra del team argentino e potrebbe andare a tappare il buco creato dagli infortuni sia di Asamoah sia di Romulo (pubalgia per lui, out 3 mesi), offrendo qualità e quantità. Sarebbe peraltro integrato nella rosa dei campioni d’Italia e non in quella della primavera, un po’ come successo anche con Coman (poi però purtroppo “scomparso”).

    La Juventus potrebbe aggiungere un attaccante alla propria rosa a gennaio, i due nomi sono Xherdan Shaqiri e Simone Zaza. Il giovane talento svizzero sembra in rotta di collisione con il Bayern Monaco con la quale maglia ha poche possibilità di giocare questa stagione e potrebbe essere dirottato a Torino in prestito con diritto di riscatto. E mentre non perdono quota le attenzioni al giovanissimo Adrien Rabiot del Paris Saint Germain oltre che al più esperto Juan Mata del Manchester United, continua la trattativa legata a Simone Zaza. Esploso in azzurro con la rete alla Norvegia e con la buona prestazione contro l’Olanda, la punta del Sassuolo sta però acquisendo più valore e dunque sarà impossibile ottenere sconti. Ancora una volta, la Juve sarebbe costretta a strapagare un giocatore che era suo (come Giovinco). Comprato dalla Samp per 3.5 milioni l’anno scorso, è stato ceduto prima in comproprietà al Sassuolo per 2.5 milioni e poi a titolo definitivo per 7.5 milioni, ma se vorrà riprenderselo dovrà sborsare 15 milioni a giugno o 18 l’anno successivo.

    La Juventus potrebbe ritornare a comprare un topclass dopo un anno intero ossia dopo l’affare Tevez. Il nome grosso è quello del colombiano Radamel Falcao del Monaco che solo un anno fa era sbarcato nel principato per l’esorbitante costo di 60 milioni di euro con un contratto ancora più imbarazzante di 12 milioni di euro netti. Ovviamente sono cifre che Marotta non può sborsare, motivo per cui si pensa a un pratico prestito oneroso con un esborso totale che si aggirerebbe intorno ai 20 milioni di euro per un anno. Parte dei soldi potrebbe arrivare dalla vendita al Valencia del centroavanti Fernando Llorente, vera scommessa vinta della scorsa stagione. Dopo il salto, tutte le altre notizie di calciomercato dei campioni d’Italia. AGGIORNAMENTO: Falcao va al Manchester United.

    Visto che Lavezzi potrebbe anche non muoversi dal Paris Saint-Germain, la Juventus deve necessariamente virare verso un altro obiettivo e così se per l’attacco c’è sempre l’ipotesi Shaquiri, per il centrocampo offensivo ha in mente il giovane inglese Jack Wilshere dell’Arsenal. Due giocatori di sicuro talento e di avvenire, che però non sono affatto semplici da acquistare perché il primo è conteso da diversi top club tra cui Real Madrid e Manchester United e il secondo difficilmente sarà fatto partire da Wenger. Tornando a Lavezzi, per l’argentino si prospetta un’altra stagione in Francia oppure un trasferimento al Liverpool.

    C’è un nome in cima alla lista dei desideri del calciomercato 2014/15 della Juventus che è lo stesso di quella del Milan: stiamo parlando dell’argentino Ezequiel Lavezzi. Il Pocho ha già manifestato da tempo l’intenzione di tornare in Italia, ma il Paris Saint Germain non vuole lasciarlo andare e così sembra possibile solo il prestito come unica via di accordo. Una soluzione che non è certo sgradita ai due club italiani, che si ritrovano a lottare per un argentino dopo la beffa (per i milanisti) dell’anno scorso per Carlitos Tevez e quella (per entrambi, a tutto vantaggio della Roma) per Juan Iturbe. Se la Juve è in vantaggio con le preferenze del giocatore, il Milan lo è nel rapporto diplomatico con il PSG. L’arrivo a Parigi di Di Maria potrebbe accelerare il tutto.

    Sembra fatta per Romulo: la Juventus ha in pugno l’oriundo che era stato pre-convocato per i Mondiali senza però staccare il biglietto per il Brasile. I bianconeri puntano al duttile laterale del Verona perché può essere impiegato sulla destra sia in difesa sia, soprattutto, in attacco. Si parla di un prestito con diritto di riscatto fissato a 8 milioni e sembra che il contratto potrebbe esssere depositato nel giro di 48 ore massimo. Intanto è ancora viva la pista che porta a Eto’o dato il recente infortunio a Morata che starà fuori per 50 giorni, tuttavia sul camerunense c’è anche il QPR, che al momento sembra addirittura in vantaggio.

    La telenovela è finita: Alvaro Morata è già atterrato a Torino alle 23.20 dopo essersi accordato con la Juventus. Finalmente il calciomercato della Juventus per la stagione 2014/15 si accende e arrivano due grossi colpi dato che oltre allo spagnolo c’è anche spazio per Pereyra dell’Udinese. Quest’ultimo arriva in prestito oneroso con diritto di riscatto a 12 milioni di euro. Non è ancora ben chiaro l’esborso per Morata ma potrebbe essere di circa 18-20 milioni con diritto di controriscatto da parte del Real Madrid per una somma di circa 30 milioni. Oggi 21 luglio è arrivata anche l’ufficialità di Evrà per la fascia sinistra.

    La Juventus ha un nuovo allenatore, Allegri, e deve puntare su nuove piste per il calciomercato dato che sono sfumati gli affari come Iturbe e Sanchez. Così si vira su Savic in difesa, Jovetic e Pastore per il centrocampo offensivo e non si abbandonano le piste che portano ad altri giovani talentuosi (anche se piuttosto cari) come Lamela e Lucas. Il nuovo tecnico avrebbe però richiesto Astori che fino a pochi giorni fa sembrava promesso alla Lazio, altrimenti si può sondare il terreno su Nastasic del Manchester City. Infine può esserci uno scambio di uomini con i rivalissimi della Fiorentina dando Isla e ottenendo in cambio appunto Savic. E Abate?

    Juventus: nuovo affondo per Morata. L'agente: E' più vicino

    Alvaro Morata è “un po’ più vicino alla Juventus”. A dirlo il procuratore dell’attaccante del Real Madrid, Juanma López, intercettato oggi al Santiago Bernabeu dal quotidiano spagnolo ‘As’ insieme all’agente Beppe Bozzo. Il calciatore infatti vuole assolutamente vestirsi di bianconero per poter giocare con maggiore continuità rispetto a quanto farebbe al Real Madrid. I bookmaker internazionali hanno repentinamente abbassato la quota sul suo trasferimento in bianconero: fino a ieri pagava 2,00, questa mattina era scesa a 1,67 e adesso è solo a 1,25 sulla lavagna della sigla internazionale Skybet. Se Morata si avvicina, Alexis Sanchez potrebbe invece sfumare: i quotisti danno a 1,25 il trasferimento del cileno all’Arsenal, con la Juventus lontana in quota e data a 9,00.

    Grandi movimenti in casa Juventus per il calciomercato estivo 2014/2015. Finalmente è arrivata l’ufficialità del trasferimento di un altro baby (si spera) fenomeno francese. Stiamo parlando di Kingsley Coman, centrocampista offensivo in forza al PSG fino a fine stagione. Così come il compratriota e quasi coetano Pogba, anche questo esterno molto tecnico e un po’ dribblomane, ha deciso di svincolarsi a parametro zero e passa ai bianconeri. Il contratto è stato già depositato. Deve ancora essere conclusa, invece, la trattativa su Iturbe: l’offerta è a 23, mentre la domanda è di 27, dunque la matematica vuole che si possa chiudere a 25 milioni dopo il summit di domani tra Marotta e Sogliano. Non è escluso che venga piazzato Quagliarella nell’accordo.

    E se fosse Mario Götze il primo rinforzo della Juventus per la stagione 2014/15? Il laterale offensivo attualmente in forza al Bayern Monaco sarebbe già entrato nell’orbita dei bianconeri che stanno cercando quasi disperatamente un’ala di altissima qualità per dare la possibilità a Antonio Conte di poter schierare un 4-3-3 il prossimo anno. Dopo i vari nomi di Cuadrado, Nani, Sanchez senza dimenticare Morata o lo stsso Drogba, si scommette sul giovanissimo tedesco classe ’92 che nel Borussia Dortmund aveva fatto faville segnando 22 gol in 83 gare, mentre nel Bayern non ha mai trovato lo spazio che meritava riuscendo comunque a fare più che bene. Mario Götze vorrebbe ritornare quello della stagione 2012/13 in maglia giallo nera quando conquistò la finale di Champions League perdendo dal Bayern che battè i rivali anche in campionato. Con il Borussia ha messo a segno 22 gol in 83 gare dimostrando di essere anche prolifico e non soltanto veloce e tecnico. Anche quest’anno – dopo essere passato proprio in Baviera per 37 milioni di euro, secondo giocatore più pagato di tutta la storia tedesca dopo Ozil e i suoi 50 milioni dall’Arsenal – ha messo a segno 10 reti in 27 presenze in campionato e 3 gol in 11 partite di Champions, partendo per altro sempre dalla panchina. ANTONIO CONTE RINNOVA Ma il ragazzo non si è goduto la conquista della sua prima Bundesliga perché in fondo Pep Guardiola non l’ha mai considerato insostituibile, anzi tutt’altro. Gotze ha recentemente dichiarato: “Non sono soddisfatto per il poco spazio che ho avuto nell’ultimo anno, perciò ho intenzione di lavorare ancora più duramente per potermi riprendere il posto da titolare. Spero davvero di essere in grado di riconquistare la fiducia di Guardiola e di poter giocare nuovamente spesso sin dal primo minuto“. Insomma, voglia di fare bene ma anche al tempo stesso un’insoddisfazione di fondo palpabile. UNA JUVENTUS DA 9.5 IN SERIE A Rimangono però ancora in piedi le altre ipotesi. Nani sembrava il più fattibile, ma quest’anno ha giocato solo nove partite senza mettere a segno nessun gol e sembra ormai nella parte calante della carriera. Di certo Cuadrado è la soluzione migliore per qualità e quantità, l’età è dalla sua e anche la classe, ma non costa poco e i Della Valle non lo cederanno con un sorriso. Mentre si punta su Drogba per l’attacco, si fanno sempre più rumorose le voci sulle possibili cessioni: uno tra Pogba e Vidal potrebbe partire per fare cassa (se fosse il primo sarebbero cifre record) e anche Llorente potrebbe essere sacrificato a malincuore. Vi terremo aggiornati.

    6177

    Referendum costituzionale 2016

    PIÙ POPOLARI