Calciomercato Milan: ma il primo vero colpo?

Calciomercato Milan: ma il primo vero colpo?

Un'altra estate priva di acuti per la società rossonera che desta pensieri

da in Calcio, Calciomercato, Milan, Serie A, Sport
Ultimo aggiornamento:
    Calciomercato Milan: ma il primo vero colpo?

    Tutti i tifosi del Milan si stanno chiedendo quando, per davvero, inizierà il mercato della squadra rossonera. Dopo l’acquisto di Lapadula, il bomber della Serie B del Pescara, e l’arrivo di Montella, il calciomercato di Galliani non ha ancora portato nessun nuovo “frutto” nella rosa di Milanello. Ma quanto tempo serve per dare una squadra all’allenatore partenopeo?

    Situazione Bacca

    Dopo giorni in cui si pensava che Carlos Bacca potesse partire in direzione West Ham, il colombiano ha cercato di attendere il più possibile sperando in una chiamata dalla sua ex squadra, il Siviglia, oppure dall’Atletico Madrid ma al momento nessuna delle due squadre spagnole si è fatta davvero avanti per Bacca. Il giocatore vorrebbe giocare la Champions League ma adesso il West Ham sta iniziando a perdere la pazienza. Galliani ha incontrato l’agente del giocatore, optando anche per la possibilità di rimanere in rossonero anche se le volontà di entrambe le parti è quella di dividersi: Bacca vuole la Champions e il Milan vuole fare mercato facendo cassa con la cessione del colombiano. L’ultima opzione è l’Arsenal. La squadra londinese è una metà interessante per Bacca e dopo che l’obiettivo Higuain si sta allontanando in direzione Torino, Wenger sta cercando una soluzione per il suo attacco.

    Blitz falliti e futuro societario

    Prima il blitz di Galliani fallito a Zagabria per Pjaca, il giocatore ha preferito la Juventus, poi la mancanza di fondi per chiudere la trattativa per Musacchio del Villarreal e poi il dubbio di Bacca che blocca, di fatto, il mercato per la ricerca di una nuova punta per l’attacco di Montella. Anche Zielinki, però, sembra lontano. Infatti, il giocatore di proprietà dell’Udinese preferirebbe la metà Liverpool ma manca l’accorda tra le società mentre il Milan ha il benestare dei Pozzo per acquistare il giocatore.

    Il Milan ha un problema alla base: il futuro della società. L’incontro tra i cinesi e Berlusconi tarda ad arrivare ed è proprio dalla firma dell’attuale presidente del Milan che dipendono le trattative che Galliani vuole mandare in porto. Il colpo flash per Lapadula era sotto il dominio della presidenza Berlusconi ma dopo che il magnate di Arcore ha annunciato la cessione si sta aspettando la tanto agognata firma per dare il via alla campagna acquisti per la prossima stagione.

    Cosa serve al Milan

    Gli obiettivi sono chiari: un difensore, almeno, un centrocampista di qualità, almeno, e un attaccante che possa sostituire Carlos Bacca. Proprio il colombiano sta decidendo in queste ore qual è la destinazione migliore per la sua carriera. Il West Ham, il Siviglia e l’Atletico Madrid hanno bussato alla porta della squadra meneghina ma se Higuain dovesse partire De Laurentis potrebbe pensare proprio a Bacca per sostituire Higuain (rimane il dubbio su quanto possa essere l’uomo giusto nelle manovre di Sarri).

    In difesa, ormai, la pista calda porta ad un unico nome, quello di Musacchio, difensore del Villarreal che ha espresso la volontà, cosi pare, di voler trovare l’accordo per il trasferimento ma i soldi utili alla chiusura della trattativa, tra i 25 e i 30 milioni di euro, pare siano quelli di Carlos Bacca, ancora bloccato a Milano per un’incertezza sulla destinazione come appena raccontato.

    A centrocampo Montella ha fatto diversi nomi come Badelj e Borja Valero ma la Fiorentina non ha nemmeno aperto il tavolo delle trattative e difficilmente lo farà a meno di offerte incredibili. Il nome in mezzo al campo è quindi quello di Sosa, l’argentino del Besiktas vuole andare al Milan ma la trattativa è più complicata di quanto si pensi. L’altro nome è quello di Zielinski che però, al contrario di Sosa, preferirebbe un’altra destinazione, il Liverpool.

    In attacco ancora non ci sono trattative in corso ma gli obiettivi sono Pavoletti del Genoa e Dzeko della Roma. Il primo si potrà raggiungere con una trattativa con il presidente Preziosi che da sempre ha buoni rapporti con la dirigenza rossonera mentre per l’attaccante bosniaco della squadra capitolina è più difficile arrivare dopo che Spalletti lo ha voluto trattenere a tutti i costi.

    Resta, ovviamente, da capire come e quando inizierà davvero il mercato del Milan. Mancano solo due settimane al termine di luglio e poi un solo mese al termine del mercato e ancor meno all’inizio della stagione calcistica 2016/2017, il tempo stringe bisogna iniziare a dare nuovi giocatori a Montella cosi che l’allenatore -preso per fare bene, molto bene, la prossima stagione soprattutto sul piano del gioco- possa lavorare al meglio. La firma di Berlusconi sul documento che cede la società in mano ai cinesi è attesa con molta ansia dai tifosi che non vedono l’ora di festeggiare l’arrivo di qualche campione.

    832

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioCalciomercatoMilanSerie ASport Ultimo aggiornamento: Lunedì 18/07/2016 12:19
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI