Euro 2016: tutto quello che c’è da sapere su Belgio-Italia

Euro 2016: tutto quello che c’è da sapere su Belgio-Italia

Tutto quello che c'è da sapere sulla partita di questa sera

da in Calcio, Euro 2016, Nazionale italiana di calcio, Prodotti Sport, Sport
Ultimo aggiornamento:
    Euro 2016: tutto quello che c’è da sapere su Belgio-Italia

    Dopo tante chiacchiere finalmente questa sera alle ore 21.00, a Lione, l’Italia scenderà in campo contro il Belgio per la prima partita ad Euro 2016. Conte vuole una squadra “cattiva” pronta ad attaccare su ogni giocatore e ripartire in contropiede ma senza farsi sovrastare dal punto di vista del gioco. Vediamo come arrivare preparati alla partita di questa sera tra Belgio e Italia.

    Come arriva l’Italia al match

    itafin

    La squadra di Antonio Conte ha preparato la partita in gran segreto con seduto di allenamento serrate. Nulla deve essere lasciato il caso e sappiamo quanto il commissario Tecnico della Nazionale prossimo allenatore del Chelsea sia preciso e maniacale nel preparare il match contro il Belgio. La squadra entrerà in campo con il 3-5-2 e davanti giocheranno, quasi sicuramente, Pellé e Eder e a centrocampo è affidato a “capitan futuro”. De Rossi ha vinto dunque il ballottaggio con Thiago Motta. Le amichevoli pre Euro 2016 sono andate piuttosto bene, certo, non siamo una corazzata da tre o quattro gol a partita ma fortunatamente non subiamo molto grazie anche al blocco Juventus. L’Italia arriva preparata sia tatticamente che atleticamente per affrontare una delle nazionali più forti in questo torneo.

    Cosa c’è da temere del Belgio

    Belgio

    Le furie rosse sono piene di talento. E’ difficile trovare grossi difetti nella squadra di Wilmots, l’unica imperfezione è sui terzini, non esattamente dei campioni. L’Italia,però, deve stare attenta al centrocampo, di forza e tecnica, con Nainngolan e Witsel e alla trequarti composta a sinistra da Hazard, fenomeno del Chelsea, De Bruyne al centro, campione del Manchester City, e a destra potrebbe essere il turno di Mertens in ballottaggio con Ferreira Carrasco. Giocatori veloci, dotati di tiro, dribbling e grande visione di gioco.

    Tutti al servizio dell’unica punta Romelu Lukaku, attaccante dell’Everton quest’anno 18 reti in Premier League. C’ tanto da temere ma tatticamente possiamo mettere in difficoltà le furie rosse.

    Precedenti e quote

    Precedenti

    La storia ha messo già a confronto Belgio ed Italia, i risultati parlano chiaro e sono a favore degli azzurri anche se quest’anno è diverso. La nazionale italiana ha vinto ben 13 volte su 21 partite disputate contro il Belgio mentre le furie rosse sono riuscite ad imporsi solamente 4 volte. I match rimanenti, quattro, sono finiti in parità. Le ultime due partita tra Belgio e Italia si sono disputate in match amichevoli e sono finite entrambe 3-1: nel 2008 gli azzurri si sono imposti con la doppietta di Di Natale e il gol di Camoranesi mentre a fine 2015 sono stati i giocatori di Wilmots a vincere con le reti di Vertonghen, De Bruyne e Batshuayi dopo il gol di Candreva.

    Le quote sono tutte alte, la vittoria del Belgio è quotata 2.60 mentre la vittoria della nazionale italiana è dato, secondo le quote dei principali bookmakers, a 3.20. Il che testimonia un indecisione da parte dalle agenzie e ci dice anche che quello di stasera è proprio un big match. Il pareggio, per chiudere il risultato, è quotato a 3.00. E’ interessante anche la quota del “Gol e del No Gol” quotati, rispettivamente, 2.05 e 1.70. Ci’ significa che la agenzie danno per più possibile il fatto che una delle due squadre non subisca nessuna rete.

    Curiosità

    Mignolet

    Nei 21 incontri disputati tra Belgio e Italia, la squadra azzurra è riuscita a segnare ben 41 reti mentre le furie rosse sono ferme a 24.Quest’anno è il primo anno, assieme alla partita del novembre 2015, che arriviamo alla partita contro il Belgio non da favoriti ma da squadra più debole. Il movimento calcistico fiammingo, infatti, in questi ultimi anni sta continuando a sfornare grandi giocatori basti pensare ad Origi e Batshuayi che spediranno in panchina o al portiere Mignolet, titolare del Liverpool, che non trova mai la maglia dei titolari per la presenza di Courtois, uno dei migliori numeri “1″ al mondo.

    796

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioEuro 2016Nazionale italiana di calcioProdotti SportSport
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI