Finale Champions League 2016: come si prepara Milano ad accogliere Madrid

Finale Champions League 2016: come si prepara Milano ad accogliere Madrid
da in Calcio, Champions League, Sport
Ultimo aggiornamento:
    Finale Champions League 2016: come si prepara Milano ad accogliere Madrid

    Sabato 28 maggio andrà in scena la finale di Champions League tra Atletico Madrid e Real Madrid allo stadio Meazza in San Siro e la città di Milano si è attrezzata per preparare eventi divertenti ed interessanti per tutto il pubblico milanese, dai grandi ai piccini. La finale di Champions League sarà un grande spettacolo ma non solo a livello calcistico bensì un fenomeno sociale.

    Milano diventa la capitale del calcio grazie alla finale di Champions League. La città meneghina è stata letteralmente invasa da appassionati di calcio che, in attesa dell’ultimo atto della competizione europea più importante, girano per il capoluogo lombardo piena di eventi e di manifestazioni legate alla coppa delle grandi orecchie.

    Dai tiri al volo nell’Arena Pepsi, da condividere subito sui social network attraverso l’hashtag #football, per mostrare agli amici la vostra bravura nelle acrobazie più disparate, passando per l’evento Football for Friendship, il torneo internazionale di calcio giovanile organizzato da Gazprom. Questa competizione è in realtà una vera e propria Champions League per baby calciatori che prevede la partecipazioni di 32 squadre.

    Le due tifoserie madridiste avranno delle fan zone ben separate per evitare che il divertimento venga infranto dalle pressioni sportive. Sono previsti migliaia di arrivi, 20 mila tifosi del Real Madrid e quasi 5 mila colchoneros pronti a tifare la propria squadra del cuore e per sperare di festeggiare sotto la fontana.

    A Madrid, infatti, è abitudine festeggiare ogni grande vittoria sotto la fontana: i tifosi delle merengues sotto la fontana di Las Cibeles mentre i coclhoneros sotto la fontana di Nettuno. Per mettere a proprio agio le tifoserie madridiste sono state realizzate due statue alte 5 metri costruite in meno di 15 giorni da 12 artisti. La fontana Las Cibeles sarà posta alla fermata di Pagano, fan zone dei blancos, mentre la fontana di Nettuno sarà posizionata in Piazza Duca d’Aosta, punto di ritrovo dei colchoneros.

    Alcuni tifosi sono già arrivati, altri, come possiamo vedere, stanno arrivando di corsa:

    Adidas, per non essere inferiore a nessuno, ha messo a disposizione un campo per giocare, a qualsiasi livello, vicino al castello Sforzesco, l’evento Young Champions si evolve nell’Ultimate Champions match, ossia delle partite con alcuni ex calciatori professionisti e stelle del calcio passato.

    Saranno presenti a Milano grandi fenomeni come Karembeu, Makélélé, Zubizarreta, Valdano e Mendieta e se non sapete ancora per chi tifare fatelo sapere con gli hashtag #HalaMadrid o #AupaAtleti, il tutto condito dalla grande musica di Benny Benassi che sarà in diretta da Piazza Duomo per mettere ancora più adrenalina ed entusiasmo ad un evento che, come sempre, muove migliaia di persone ma che quest’anno abbiamo la fortuna di avere a Milano.

    563

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioChampions LeagueSport Ultimo aggiornamento: Lunedì 30/05/2016 12:55
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI