Un sosia di Ranieri imita l’accento italiano e conquista 26 donne

Un sosia di Ranieri imita l’accento italiano e conquista 26 donne

Si chiama Alan Ashcroft, 56 anni, scozzese ed ha conquistato diverse donne imitando l'allenatore romano

da in Calcio, Claudio Ranieri, Sport, Viral Sport
Ultimo aggiornamento:
    Un sosia di Ranieri imita l’accento italiano e conquista 26 donne

    Il successo del Leicester City e di Claudio Ranieri è diventato internazionale e ha dato la possibilità ad attvità commerciali come il ristorante, la gelateria, piuttosto che gli alberghi di prendere il nome dell’allenatore e dei giocatori per rendere più appetibili un prodotto: dal gelato Vardi, alle salsicce Ranieri. Ma quello che è successo nelle Midlands, precisamente a Glasgow dove un signore di 56 anni si è spacciato per Ranieri vista la forte somiglianza approfittando della situazione.

    Si chiama Alan Ashcroft, 56 anni di Glasgow, Scozia ed è il sosia di Claudio Ranieri. L’uomo ha sfruttato l’incredibile somiglianza con l’allenatore della famolva Leicester per un’intera settimana di vacanza. Secondo quando dichiarato al Sunday Sport, Alan “Ranieri” Ashcroft avrebbe sfruttato molte situazioni a suo favore facendo credere ad altre persone di essere davvero Claudio Ranieri.

    Lo scozzese è un’elettricista, in questo momento disoccupato, e ha deciso di darsi alla pazza gioia per un’intera settimana conquistando, attraverso la somiglianza e la popolarità del coach delle Foxes, diverse donne. Alan, per “adescare” il gentil sesso, una volta che veniva notato, simulava un accento italiano e raccontava qualche aneddoto sulla squadra dei sogni che è, ormai, conosciuta in tutto il mondo.

    Il sosia protagonista della “truffa” che ha conquistato 26 donne, ha dichiarato al giornale britannico: “Non ho mai detto di essere Ranieri, loro lo pensavano e io non le ho corrette.

    Mi sento fortunato, è come se avessi vinto alla lotteria. Ogni volta che uscivo per strada una donna si avvicinava e cominciava a corteggiarmi. Non ne avevano mai abbastanza. Ma che c’è di male?”.

    304

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioClaudio RanieriSportViral Sport
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI